Milano, 31 lug. – “Abbiamo deciso di lanciare questa importante misura, mettendo a disposizioni ben 15 milioni di euro, perché crediamo che la capacità di innovare processi di produzione e prodotti sia uno dei fattori più determinanti per accrescere la competitività delle imprese lombarde in un contesto economico dinamico che pone costantemente sfide decisive”. Lo ha annunciato Mauro Parolini, assessore al Commercio, Turismo e Terziario di Regione Lombardia dopo l’approvazione della Giunta, questa mattina, su sua proposta, del bando “Smart Fashion and Design”, finanziato con risorse del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2014-2020 (FESR), nell’ambito del Programma Operativo Regionale (POR).

TERZIARIO TRAINO PER SVILUPPO – “Sostenere con un impegno economico così importante il terziario e i settori innovativi rappresenta un’azione strategica in grado di fare da traino ad altri comparti e di favorire uno sviluppo armonico e integrato dell’economia lombardo. Moda e design in particolare – ha spiegato Parolini – sono due dei settori economici più rilevanti per numero di occupati e per valore aggiunto prodotto, pilastri importanti dell'economia e dell'identità regionale, ma anche sinonimi di eccellenza riconosciuta in tutto il mondo e capaci realmente di innescare investimenti significativi e ricadute positive ad ampio raggio”.

BANDO D'AVANGUARDIA – “Questo bando ha caratteristiche d’avanguardia, perché consente innanzitutto di finanziare i progetti fino all’industrializzazione dei risultati della ricerca, soddisfando così un'esigenza che proviene dalle richieste del comparto e permettendo alla misura di essere molto efficacie e non generica, e poi – ha aggiunto l’assessore – perché stimola le imprese ad aggregarsi e a mettere in rete creatività, risorse e competenze”.

DESTINATARI – Il bando si rivolge ad aggregazioni composte da almeno 3 soggetti tra imprese (grandi o MPMI) dei comparti servizi, commercio e manifatturiero in partnership tra loro o, facoltativamente, con organismi di ricerca e Università.

AZIONI – Saranno finanziati, a fondo perduto, progetti di sviluppo sperimentale, innovazione e divulgazione dei risultati nei seguenti ambiti: eco-industria, industrie creative e culturali, industria della salute, manifatturiero avanzato, mobilità sostenibile e Smart Cities and Communities.

DURATA – La durata massima dei progetti di intervento sarà di 24 mesi.