Milano, 3 mar. – “I quartieri fieristici di Brescia e Montichiari si sono aggiudicati complessivamente un contributo di oltre 90mila euro per sostenere interventi strutturali di riqualificazione, che favoriranno il loro rilancio e li renderanno più attrattivi”. È quanto ha dichiarato stamane l’assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia Mauro Parolini, annunciando gli esiti del bando regionale da 900mila euro rivolto agli organizzatori di manifestazioni fieristiche, proprietari e gestori di quartieri fieristici per cofinanziare i loro progetti di innovazione dell’offerta, ammodernamento delle strutture, promozione di nuove fiere e rilancio di manifestazioni esistenti.

I LAVORI – “Si tratta di lavori che, per quanto riguarda il polo di via Caprera, hanno l’obiettivo di riqualificare e rilanciare il secondo piano della struttura, mentre per Montichiari – ha spiegato Parolini – gli interventi interesseranno la pavimentazione del padiglione espositivo, migliorandone la funzionalità e riducendo i costi di gestione”.

FIERE FATTORE DI SVILUPPO – “Con questo bando – ha dichiarato l’assessore – continua l’impegno di Regione Lombardia per accrescere la competitività del sistema fieristico, che costituisce un fattore primario per lo sviluppo dell’economia regionale, per la crescita e la promozione internazionale delle nostre imprese e dei prodotti lombardi”.

PROMOZIONE TURISTICA – “Le fiere – ha aggiunto Parolini – oltre a rappresentare uno strumento di proiezione delle imprese sui mercati internazionali, soprattutto in relazione alle micro o piccole imprese, dimensione prevalente nella nostra struttura produttiva, sono inoltre un importante veicolo di promozione della nostra ricchissima offerta turistica. E per questo siamo impegnati affinché il sistema fieristico possa affermarsi come parte integrante di una politica regionale di marketing territoriale più efficace nella promozione dei territori di riferimento e del turismo made in Lombardia”.

Parolini, riferendosi infine ai poli fieristici di Brescia e Montichiari, ha sottolineato che “il loro accordo rafforza anche il lavoro che Regione Lombardia ha già intrapreso per aumentare la competitività e l’efficacia del sistema fieristico della Lombardia orientale attraverso una maggiore integrazione e aggregazione tra gli operatori”

POLO LOMBARDIA ORIENTALE – “Il mio obiettivo, che ho già condiviso con gli operatori di Cremona, Bergamo, Mantova e del Garda, è quello creare un polo forte della Lombardia orientale, in grado di competere in modo positivo e integrarsi con la realtà milanese e della Lombardia occidentale. In campo fieristico – ha continuato Parolini – è necessario condividere alcune scelte strategiche tra i diversi territori, altrimenti si rischia di non reggere le nuove sfide e di non fare un servizio utile alle imprese. Regione Lombardia è promotrice di una positiva relazione tra le fiere, che devono stabilire una più forte integrazione anche con le vocazioni industriali dei diversi territori, coinvolgendo i soggetti del tessuto economico di riferimento, il Sistema Camerale e le Associazioni di categoria”.

GLI INTERVENTI FINANZIATI – BRESCIA, contributo regionale: euro 50.000. Progetto: rifacimento del secondo piano della struttura a spazio uffici, con aree servizi e auditorium, da destinare come laboratorio startup e imprese. Il progetto punta a rilanciare la struttura differenziando l’attività.
MONTICHIARI, contributo regionale: euro 41.575. Progetto: riqualificazione delle pavimentazioni del padiglione espositivo. L’intervento ha impatto sull’estetica e sulla funzionalità, eliminando o riducendo i costi per gli allestimenti e la gestione.