Rho/Mi, 29 set. – "Regione Lombardia ha sostenuto concretamente la candidatura a questo premio, perché crediamo che il riconoscimento europeo che ne deriva rappresenti un’opportunità strategica per valorizzare l’attrattività turistica, sostenere le economie locali e promuovere su scala internazionale la cucina tradizionale e quella d’autore”. È quanto ha dichiarato Mauro Parolini, assessore al Commercio, Turismo e Terziario di Regione Lombardia, oggi al Conference Center di Expo, a margine della cerimonia di consegna del titolo di Regione Europea della Gastronomia 2017 alla ‘Lombardia Orientale’.
La premiazione è giunta al termine di un processo di candidatura promosso da una partnership composta da Regione Lombardia stessa, i Comuni di Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova, le Camere di Commercio delle province coinvolte e l’Università di Bergamo come coordinatore scientifico di progetto e si colloca nell’ambito delle iniziative in corso legate alla Food Tourism Week della Commissione Europea.

TURISMO ESPERIENZIALE – “Sul modello della Capitale europea della cultura, sono certo – ha aggiunto Parolini – che questo progetto potrà affiancare e contribuire a rafforzare gli sforzi che Regione Lombardia sta compiendo per favorire la promozione integrata dei territori in una prospettiva sempre più incentrata sulla creazione di un’offerta turistica esperienziale che, facendo leva anche sulla ricchezza delle tradizioni enogastronomiche, unisca alla semplice visita delle aree turistiche di riferimento un percorso completo ed entusiasmate attraverso la loro storia, la cultura, l’ospitalità e il contatto con la natura".

EXPO E LEGAME ENOGASTRONOMIA-TERRITORIO – “Il cibo è infatti identità, è incontro, ed Expo si è rivelato un importante fattore detonante per valorizzare la consapevolezza dell’eccellenza che la Lombardia è in grado di esprimere in questo settore, unendo sapientemente tradizione ed innovazione, ma anche per riscoprire il vero legame che unisce la produzione enogastronomica al territorio e ed esaltarne la sua valenza turistica. Questo award – ha concluso Parolini – è solo l’inizio di un percorso che contribuirà a consolidare questa prospettiva e che porterà nelle province coinvolte ricadute positive sull’intera filiera della ristorazione e del turismo”.