Rho/Mi, 15 set. – “Questa iniziativa ha trovato in HOMI la sua casa e si è affermata come una grande opportunità per i giovani, oltre che un modello di accompagnamento molto efficace. Si è infatti consolidato come percorso formativo concreto per chi ha idee e talento, che esalta la creatività e dà sostanza al valore e alle eccellenze espresse dal sistema formativo lombardo”. Così Mauro Parolini, assessore regionale allo Sviluppo economico, intervenendo oggi all’evento di presentazione dei prototipi realizzati all’interno di ‘Design Competition Condivisione’, l’iniziativa rivolta ai designer under 35 promossa da Regione Lombardia in collaborazione con Unioncamere Lombardia, ADI, Associazione per il Disegno Industriale, HOMI, il Salone degli stili di Vita in corso di svolgimento nei padiglioni di Fiera Milano a Rho. 

ESPERIENZA PROFESSIONALIZZANTE – “Quest’anno – ha sottolineato l’assessore – abbiamo deciso di lanciare e sostenere nuovamente ‘Design Competition’, con un investimento di oltre 500mila euro, proprio per offrire ancora questa opportunità ai giovani designer. Un’occasione per compiere una prima importante esperienza professionalizzante, accrescere le proprie competenze con l'affiancamento di tutor esperti e di approfittare della prestigiosa vetrina internazionale offerta da HOMI, con cui riconfermiamo una proficua collaborazione".

OCCASIONE ANCHE PER IMPRESE – “Nei sei anni di vita di questa iniziativa di successo – ha aggiunto Parolini – siamo riusciti, insieme ai vari partner, a coinvolgere 250 giovani designer e più di 130 imprese, realizzando oltre 200 prototipi, duecento idee che diventano realtà e sostanza. Numeri che testimoniano il grande valore raggiunto nelle varie edizioni di questo contest, che nel tempo è andato affermandosi come un'occasione anche per le imprese, che possono innovare e accrescere la propria competitività grazie alla sperimentazione e alla produzione delle nuove idee dei giovani coinvolti".

I NUMERI EDIZIONE 2017 – 39 prototipi realizzati, 49 designer (29 singoli e 10 gruppi) coinvolti 37 imprese (2 imprese hanno realizzato 2 prototipi) coinvolti 26 tutor (13 hanno seguito 2 prototipi), di cui 17 ADI. 

IL TEMA – L’dizione di quest’anno ha sviluppato il tema della “Condivisione”, con riferimento a prodotti il cui utilizzo può essere condiviso tra più soggetti. Gli ambiti di applicazione sono Living, Kids, Outdoor, Accessori per la persona. I requisiti dei progetti erano: avere le dimensioni massime di 1 metro cubo e rispondere alle caratteristiche di Fruibilità, Sicurezza, Gradevolezza, Versatilità: Sostenibilità, Riciclabilità.

REQUISITI DESIGNER – I designer sono under 35 anni con un titolo di studio nell’ambito del design, moda, architettura e ingegneria, residenti in Lombardia o frequentanti/aver frequentato e completato corsi di studio presso istituti o università lombarde. Nel caso di partecipazione in gruppo, almeno la metà o la maggioranza dei componenti è in possesso di tali requisiti.