Milano, 13 lug. – “Alleggerire il carico burocratico e gli oneri amministrativi alle imprese è una questione decisiva per accrescere la loro competitività e anche per l’attrazione di nuovi investimenti”.  Così l’assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia Mauro Parolini, intervenendo nel pomeriggio di oggi alla Camera di Commercio di Milano per la presentazione del nuovo servizio informatico "il 'cassetto digitale dell'imprenditore'.

“Regione Lombardia è in prima fila in questo processo e ha intrapreso negli ultimi anni con le Camere di Commercio una forte azione di semplificazione burocratica. Abbiamo sperimentato per primi il fascicolo informatico d’impresa con esiti molto positivi, che fanno della nostra regione un’eccellenza. Con questo nuovo servizio – ha aggiunto l’assessore – si compie un altro passo molto importante verso la creazione di un ecosistema pubblico più semplice, accessibile e amico delle imprese, condizione essenziale per lo sviluppo del nostro tessuto economico e produttivo”.

"Ci siamo battuti per difendere il ruolo essenziale del sistema camerale e il progetto presentato oggi e frutto di un grande lavoro di convergenza istituzionale a vari livelli. Tuttavia questo sforzo tecnico e professionale – ha sottolineato infine Parolini – deve essere affiancato necessariamente da un ulteriore impegno per segnare un cambio di passo nella cultura d’impresa e, soprattutto, nel paradigma della Pubblica amministrazione, che troppo spesso è appesantita da autoreferenzialità, lentezze, disomogeneità”.