Milano, 29 feb. – “Abbiamo deciso di adeguare i contributi concessi alla mutate condizioni del mercato finanziario e, soprattutto, di ampliare le modalità di accesso ad una misura che è in grado di dare nuovo ossigeno alla imprese. Importanti novità riguardano anche le agenzie di viaggio che, con un programma di particolari agevolazioni finanziare, rientreranno tra i beneficiari di questa iniziativa sostenuta da un’importante dotazione di 150 milioni di euro”. Così Mauro Parolini, assessore allo Sviluppo Economico di Regione Lombardia, annunciando al termine della seduta di Giunta odierna il rilancio e la rimodulazione di ‘Credito Adesso’, il progetto nato nel 2012 in collaborazione con Finlombarda per combattere la crisi di liquidità delle micro, piccole e medie imprese lombarde mediante la concessione di finanziamenti chirografari dietro presentazione di ordini e contratti di fornitura di beni e servizi.

NUOVO SLANCIO PER IMPRESE – “La crisi di liquidità è un fattore che compromette anche in maniera irreversibile la competitività delle imprese. Con questo intervento – ha spiegato Parolini – andiamo sostenere le aziende che sono alle prese con ritardi dei pagamenti e difficoltà di accesso al credito, finanziando anche l’80% del valore degli ordini, con importi fino a 750 mila euro per le PMI e a 1,5 milioni per le imprese che contano da 250 a 3000 dipendenti, in modo da dare fiducia e nuovo slancio in un momento in cui si stanno intravedendo i primi segnali di ripresa”.

AGENZIE DI VIAGGIO – “Abbiamo inoltre riservato un'attenzione particolare al settore delle agenzie di viaggio, che – ha sottolineato l’assessore – conta oltre tremila imprese e ottomila lavoratori e che sta attraversando un momento di crisi profonda, innalzando fino al 4% il contributo regionale sull’abbattimento del tasso di interesse”.

CRISI SETTORE – L’assessore Parolini, che nei mesi scorsi aveva incontrato i rappresentanti delle agenzie di viaggio, Confesercenti, Ascom e Confcommercio, ha rimarcato “il quadro preoccupante contraddistinto da una percezione diffusa di insicurezza resa viva dai tristi fatti di cronaca internazionale legati al terrorismo che ha ridotto la propensione dei viaggiatori a raggiungere mete invernali tradizionali, come era ad esempio il Mar Rosso”.
“A questa emergenza contingente – ha continuato Parolini – si aggiunge poi una crisi più strutturale delle agenzie di viaggio, che operano oggi in un contesto che, sotto la spinta messa in atto da internet e delle nuove tecnologie, ha cambiato profondamente le abitudini dei consumatori e le loro modalità di organizzare dei viaggi”.

IMPEGNO REGIONE – “Con l’intervento odierno ci impegniamo ad affrontare in maniera concreta la situazione contingente. Ci stiamo muovendo anche sul fronte nazionale segnalando la situazione al Ministero del Turismo e al Ministero del Lavoro, nonché ai vertici della Commissione turismo e della Commissione attività produttive della Conferenza delle Regioni. Inoltre – ha sottolineato ancora Parolini – ci stiamo attivando con l’Agenzia Regionale per il Lavoro per l'attivazione di forme speciali di tutela del lavoro in favore di questo settore, come la cassa integrazione in deroga e i contratti di solidarietà”

VERSO RIDEFINIZIONE RUOLO ADV – Da parte nostra – ha concluso Parolini –ci siamo messi subito al lavoro per attuare i principi della nuova legge regionale sul turismo su due principali linee d’azione: una stretta sui controlli per garantire un ambito di concorrenza leale combattendo l’abusivismo e una serie di misure per accompagnare le agenzie di viaggio verso una ridefinizione condivisa del proprio ruolo, ampliando le loro funzioni e puntando sull’innovazione, la formazione e su un percorso di riconversione verso l’incoming o verso un’attività prevalente di tipo consulenziale. Insomma, occorre aiutare le agenzie di viaggio a reggere questa situazione di emergenza e a trovare nuove forme organizzative e prodotti per adeguarsi al cambiamento del mercato, anche attraverso l'attivazione di reti e di servizi integrati”.

SCHEDA

‘CREDITO ADESSO’ –  Credito Adesso è un’iniziativa di Regione Lombardia nata nel 2012, e realizzata in collaborazione con Finlombarda, per sostenere il fabbisogno di capitale circolante connesso all’espansione commerciale delle micro, piccole e medie imprese operanti in Lombardia mediante la concessione di finanziamenti chirografari dietro presentazione di uno o più ordini, prenotazioni, contratti di fornitura di beni e/o servizi.  

Regione Lombardia, al fine di supportare il processo di ripresa dell’attività delle imprese lombarde, ne amplia le modalità di accesso e la adegua alla mutate condizioni del mercato finanziario.

RISORSE – 150 milioni di euro così ripartiti: 60 milioni da Finlombarda- Banca Europea degli Investimenti (BEI), 90 milioni da banche convenzionate e 9 milioni di Regione Lombardia (per contributo in conto interessi).

DESTINATARI – PMI, imprese fino a 3000 dipendenti (mid cap) e Agenzie di Viaggio

AZIONI – Le azioni prevedono:

  • Concessione di finanziamenti agevolati alle imprese con modalità ordinaria: finanziamento pari all’80% del valore degli  ordini, fino a 750 mila euro per le PMI e fino a 1,5 milioni per le mid cap
  • Concessione di finanziamenti agevolati alle imprese con modalità semplificata: finanziamento senza la presentazione di ordini, da un minimo di 18 mila euro fino ad un massimo di 200 mila euro
  • Contributo regionale sull’abbattimento del tasso di interesse

AGENZIE DI VIAGGIO – La rimodulazione della misura prevede l’introduzione delle agenzie di viaggio tra i beneficiari, con agevolazioni addizionali.

PERCENTUALI ABBATTIMENTO TASSI – Il contributo regionale sull’abbattimento del tasso di interesse è pari al:

  • 2% per tutti i settori di attività
  • 3% per tutte le Agenzie di viaggio
  • 4% per le Agenzie di viaggio che dimostrino di aver diversificato la propria attività.