ll sussidiario.net 
 
L’intervento di Julián Carrón ad Assago colpisce nel segno e ci invita a scavare in profondità se si vuole giungere al cuore della crisi economico-finanziaria tuttora in atto. Tra le tante questioni aperte che la modernità ci ha lasciato in eredità v’è quella che riguarda il dissidio irrisolto tra quelle linee di pensiero che, per portare alla luce importanti dinamiche delle nostre società, hanno finito col dissolvere la soggettività nel collettivo (si pensi al neo-marxismo o al neo-strutturalismo) e quelle linee di pensiero che hanno bensì esaltato la soggettività, ma al prezzo di ridurre il sociale a mera aggregazione di preferenze individuali. È questo l’esito cui giunge l’individualismo – come sottolinea con insistenza Carrón – perché confonde la socialità, che è anche degli animali, con la socievolezza, che invece è tipica degli uomini….
 
 
 
 
http://www.ilsussidiario.net/articolo.aspx?articolo=54680