Bergamo, 22 settembre –  "Expo è una grande occasione, cui devono guardare con attenzione i Distretti del Commercio, per fare un salto di qualità permanente, guadagnando come testimonial dei nostri territori i 20 milioni di turisti che ci visiteranno nei sei mesi dell'Esposizione universale". Così l'assessore al Commercio, Turismo e Terziario di Regione Lombardia Mauro Parolini, concludendo gli Stati generali dei Distretti del Commercio bergamaschi, in Fiera a Bergamo. Presenti, oltre all'assessore Parolini, il presidente della Camera di commercio Paolo Malvestiti, il sindaco di Bergamo Giorgio Gori e i consiglieri regionali Angelo Capelli e Mario Barboni.

IL TRAINO DEL TURISMO – "Per rilanciare il commercio bisogna puntare sul fondamentale apporto dei Distretti – ha spiegato l'assessore Parolini -, ma occorre sfruttare un settore che funziona bene come quello turistico, la cui crescita favorisce i suoi operatori, offrendo interessanti sostegni anche a quello del commercio". "Dobbiamo partire dalla convinzione – ha continuato – che, facendo sistema, e magari utilizzando brand già affermati per aumentare l'attrattività turistica e commerciale complessiva di un territorio, cresciamo tutti".

FARE RETE – "Regione Lombardia sta operando – ha detto l'assessore – perché, a livello territoriale, si mettano in campo azioni comuni, unendo intelligenze e risorse e favorendo forme di aggregazione e si sostenga l'innovazione nelle sue diverse declinazioni". "I Distretti del Commercio sono strumenti che favoriscono il lavoro di rete – ha concluso Parolini -, utili alla promozione del sistema economico, turistico e culturale lombardo e, nello specifico, del brand Bergamo".