Milano, 2 feb. – “Il tema è oggetto di serie valutazioni da parte di Regione Lombardia, perché alla tutela della qualità dell’aria e della salute dei cittadini si accompagna anche l’esigenza di salvaguardare impresa e lavoro, in categorie come, i trasportatori, gli artigiani e gli ambulanti che utilizzano questi mezzi commerciali per le loro attività”. Così Mauro Parolini, assessore allo Sviluppo Economico di Regione Lombardia, a margine della seduta odierna del Consiglio regionale che ha trattato un’interrogazione presentata del consigliere Rolfi, in merito alle misure di limitazione della circolazione dei veicoli Euro 3 diesel.
“Allo studio ci sono incentivi per la loro sostituzione con Euro 6, misure mirate su categorie ben definite, incentivi per acquisto di veicoli a metano/GPL/ibridi e per l’installazione di impianti dual-fuel, che tra l’altro – ha sottolineato l’assessore – possono contare su una rete distributiva regionale che rappresenta un’eccellenza a livello nazionale ed europeo scelta di carburanti ecocompatibili".
“Tutti questi interventi, che coinvolgerebbero un numero significativo di mezzi e imprese in provincia di Brescia – ha concluso Parolini – presuppongono però che ci sia da parte del Governo nazionale una adeguata dotazione di risorse. Proprio su questo punto ci stiamo battendo in modo particolare per poter concretizzare il grande lavoro che stiamo portando avanti per un'economia sostenibile”.