Milano, 30 mar. – “Con l’approvazione di questo provvedimento andiamo a stanziare più di 580mila euro per sostenere un progetto di sviluppo in grado di aprire nuove opportunità di mercato per le impresa oggetto del nostro intervento e per la filiera coinvolta e, soprattutto, di tutelare il lavoro e incrementare l’occupazione nell’insediamento produttivo di Lumezzane”. È quanto ha dichiarato Mauro Parolini, assessore regionale allo Sviluppo Economico, annunciando l’approvazione odierna da parte della Giunta, su sua proposta e in concerto con l’assessore all'Università, Ricerca e Open Innovation Luca del Gobbo, dello schema di accordo per la competitività che Regione Lombardia firmerà con la società Industrie Saleri Italo S.p.a.

“Il progetto si caratterizza per contenuti di originalità, sostenibilità e alta innovazione per il settore automobilistico, sia per quanto riguarda il primo equipaggiamento che per l’aftermarket. Elementi distintivi – ha sottolineato Parolini –  in grado sviluppare qualità produttività, competenze tecniche, scientifiche e professionali, nonché benessere sociale per la provincia di Brescia e competitività per l’intero tessuto produttivo lombardo”.

"La decisione di investire su percorsi e strumenti di questa natura  – ha aggiunto l’assessore all'Università, Ricerca e Open Innovation Luca Del Gobbo – vuole essere l'elemento che permette alle nostre imprese di acquisire autorevolezza e valore nel panorama nazionale e internazionale. Nell'ambito degli accordi di competitività, l'innovazione riveste infatti un ruolo determinante nella forma e nella sostanza perché si pone alla base di prodotti finali moderni e di grande qualità. Inoltre, la ristrutturazione dei processi industriali in chiave innovativa favorisce la gestione del lavoro, crea occupazione e agevola la realizzazione del risultato finale. Questa forma di sostegno alla competitività rappresenta un chiaro esempio di politiche sussidiarie sulle quali Regione Lombardia continua a investire in modo convinto e concreto”.

“Ancora una volta – ha rimarcato infine Parolini – gli accordi di competitività si confermano una modalità virtuosa di sinergia tra pubblico e privato in grado di rilanciare e rivitalizzare il nostro tessuto economico e produttivo”.  

ACCORDI DI COMPETITIVITÀ – Gli Accordi di competitività sono strumenti negoziali che definiscono diritti e obblighi reciproci tra imprese, Regione ed Enti locali per rendere attrattivo il nostro territorio agendo su leve (semplificazione procedure, contributi per progetti di R&I e infrastrutture pubbliche, valorizzazione capitale umano) che stimolino nuovi investimenti o favoriscano il mantenimento di quelli già esistenti.

CONTENUTI PROGETTO INDUSTRIE SALERI ITALO S.P.A.  – Il progetto di Ricerca & Innovazione denominato “SVILUPPO DI UNA NUOVA FAMIGLIA DI POMPE ACQUA ELETTRICHE PER L’AUTOMOTIVE E AMPLIAMENTO DELLO STABILIMENTO PRODUTTIVO” prevede la progettazione e messa a punto di una famiglia di pompe elettriche per impianti di raffreddamento di veicoli con differenti potenze attualmente non presenti sul mercato internazionale e l’ampliamento dell’insediamento produttivo di Lumezzane. Sono previsti inoltre corsi di formazione per adeguare e sviluppare specifiche competenze professionali, in stretta connessione con l'innovazione tecnologica ed organizzativa del processo produttivo, e degli obiettivi aziendali.

CONTRIBUTO REGIONALE – Euro 580.965,92