Milano, 12 feb. – “Risolvere in prima battuta l’emergenza fondi, dare stabilità al sistema introducendo i costi standard, tenere conto della unicità della metropolitana di Brescia e affrontare, contemporaneamente, la questione dello sviluppo e dell’estensione della linea, integrandola nel sistema del trasporto pubblico provinciale”. Sono queste le priorità che Mauro Parolini, assessore allo Sviluppo Economico di Regione Lombardia, ha elencato intervenendo stamani al tavolo politico convocato dall’assessore alle Infrastrutture e Mobilità Alessandro Sorte sulla Metropolitana di Brescia.

FRONTE COMUNE SU GOVERNO – “Apprezzo e condivido l’invito dell’assessore Sorte a formare un fronte comune e compatto nei confronti del Governo, soprattutto alla luce dell’importante impegno economico che Regione Lombardia sta mettendo in campo per sostenere il trasporto pubblico locale con risorse proprie. Questa infrastruttura – ha sottolineato Parolini – porta con sé un carattere di eccezionalità ed esclusività rispetto all’intero contesto nazionale: è nata come una sfida per tutto il sistema Brescia e per il territorio. Le istituzioni e la politica bresciana devono farne una battaglia comune nell'interesse di tutti."

COLLEGAMENTO CON MONTICHIARI – “Non possiamo permetterci però – ha concluso Parolini – che la questione rimanga esclusivamente di natura urbana. Il collegamento con Montichiari, ad esempio, va posto subito sul tavolo in modo da completare, armonizzare e integrare l’orizzonte strategico di questa opera”.