Brescia, 2 mar. – “L’indicazione e l’impegno di Poste di smaltire le consegne arretrate e di normalizzare la situazione entro due settimane rappresentano un risultato importate dopo i disservizi creati sul nostro territorio, così come la soluzione di introdurre personale a tempo determinato per far fronte alle esigenze dei cittadini e delle imprese in un’area complessa e dinamica come la nostra”. Così Mauro Parolini assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia a margine del Tavolo Poste svoltosi nel pomeriggio a Brescia. 

Gli incontri provinciali, programmati dal Tavolo regionale di monitoraggio e confronto tra Regione Lombardia, Poste Italiane Spa e Anci Lombardia, coordinati dal sottosegretario Daniele Nava, sono stati ideati, infatti, con lo scopo di verificare, valutare e monitorare le criticità segnalate dai territori provinciali circa il recapito della corrispondenza. 

L’assessore regionale bresciano, anche in qualità di Presidente del Comitato Regionale Consumatori e Utenti, ha infine espresso "apprezzamento per l'iniziativa intrapresa dal sottosegretario Nava e il suo impegno su tutto il territorio" sottolineando che "l’obiettivo è quello di arrivare a correggere in breve tempo e in modo condiviso i gravi disagi creati."

È previsto un nuovo incontro entro il 25 marzo per verificare l'effettiva normalizzazione del servizio.