Milano, 15 set. – Lombardia e Liguria insieme nel nome dell’acqua. Le due regioni si uniscono per dar vita ad un progetto comune di valorizzazione turistica di questo elemento in tutte le sue declinazioni esperienziali. Nella lettera di intenti firmata oggi a Milano dall’assessore al Turismo di Regione Lombardia, Mauro Parolini, dai presidenti Roberto Maroni e Giovanni Toti e dall’assessore ligure, Giovanni Berrino, nero su bianco l’impegno delle due istituzioni a collaborare in chiave sovraregionale per “sviluppare iniziative di promozione turistica congiunta della Travel Experience legata al tema acque”.

TURISMO ASSET STRATEGICO – “Oggi inauguriamo con il Presidente Toti una inedita e proficua collaborazione politica interregionale. L’obiettivo – ha dichiarato Parolini – è quello di aumentare l’attrattività dei territori e la visibilità delle nostre offerte turistiche in un momento particolarmente favorevole per il turismo, che per Lombardia e Liguria rappresenta un asset strategico fondamentale per lo sviluppo del sistema economico locale”.   

ELEMENTO ACQUA – “Abbiamo scelto l’acqua perché è un elemento comune e caratterizzante per entrambe le regioni e costituisce al contempo una risorsa turistica, che è possibile declinare in un ventaglio di offerte esperienziali differenti legate al benessere, alle terme, al mare, allo sport, alla cultura, alle eccellenze dei prodotti gastronomici e alla cucina. Questo elemento – ha sottolineato l’assessore – costituirà quindi il fil rouge delle iniziative di promozione comuni che intraprenderemo attraverso eventi, partnership e un piano di comunicazione e marketing integrato che sfrutterà più canali”.

LAGHI BRESCIANI – “Nell’abito di questa programmazione la filiera turistica legata ai laghi bresciani, ai corsi d’acqua e l’offerta complessiva che è in grado di esprimere l’intera provincia giocheranno un ruolo da protagonista. Anche sull’onda positiva di Expo, il turismo made in Brescia – ha spiegato Parolini – sta vivendo un momento decisivo, cruciale e particolarmente favorevole, in cui si stanno ponendo le basi per compiere un salto di qualità che può offrire al nostro tessuto economico un’occasione di sviluppo stabile e duraturo”.

IMPEGNO REGIONE SU SEBINO E GARDA – “Quella di oggi è un’azione che si inserisce in un contesto più ampio che riguarda gli interventi a favore dei laghi bresciani. Solo negli ultimi mesi abbiamo infatti finanziato, attraverso il bando dei Distretti dell’Attrattività, interventi per oltre 1,1 milioni di euro per accrescere l’attrattività delle aree turistiche del Sebino e del Garda in occasione di Expo e abbiamo stanziato 600mila euro in favore dei soggetti  pubblici e privati che operano in queste realtà per la creazione di progetti condivisi e sinergici di valorizzazione turistica, promozione internazionale e miglioramento dell’accoglienza. Un impegno – ha concluso Parolini – che ha permesso di generare ulteriori investimenti e di rendere più allettante il nostro territorio per i turisti”.