PRESENTATA OGGI ALL'ANCI INIZIATIVA PER 11 MILIONI DI EURO

(Ln – Milano, 07 mag) "Un'integrazione innovativa tra turismo e
commercio; uno stanziamento importante, 11 milioni di euro, che
raddoppiano con il contributo identico dei Comuni. È quello che,
con i Distretti dell'attrattività, mettiamo a disposizione delle
attività economiche che in Lombardia creano la maggior parte del
Pil". Lo ha detto il neo assessore al Commercio, Turismo e
Terziario di Regione Lombardia al termine della presentazione
dei Distretti dell'attrattività, nella sede dell'Anci, a Milano.

11 MILIONI – L'iniziativa, varata lo scorso mese di aprile dalla
Giunta lombarda, prevede lo stanziamento di 11 milioni di euro
sul Bilancio 2014-2015 per la realizzazione di progetti per
l'attrattività integrata in ambito turistico e commerciale,
anche in vista di Expo 2015. "Non pensiamo a Expo come evento
conclusivo – ha sottolineato l'assessore -, ma anzi come al
catalizzatore di iniziative che diano sviluppo e slancio sia al
commercio che al turismo nella nostra regione".

DUE MISURE – L'intervento sarà suddiviso in due Misure. Una
prevede lo stanziamento di 4 milioni di euro a favore dei Comuni
capoluogo, esclusa Milano, che ha già beneficiato in via
sperimentale di un analogo intervento; l'altra, uno stanziamento
di 7 milioni ai Comuni non capoluogo, per interventi di area
vasta, in partenariato pubblico-privato.
 
AMBITI DI INTERVENTO – Le proposte di programma di intervento
dovranno essere declinate attraverso l'integrazione delle
seguenti linee: sviluppo e valorizzazione dell'offerta turistica
e del turismo esperienziale, anche nell'ambito dei  Sistemi
turistici, e promozione di itinerari turistici su eccellenze
architettoniche, commerciali, enogastronomiche e storiche.

PROGETTI – Particolare attenzione sarà rivolta ai progetti che
promuoveranno: l'innovazione dei sistemi di offerta commerciale
e turistica (interventi per la multicanalità, il commercio
elettronico); l'estensione e promozione dell'offerta commerciale
rappresentata dalle rete dei Distretti del commercio e dagli
esercizi di storica attività; i servizi di accoglienza dei
visitatori; il commercio e il turismo accessibili; i lavori e le
opere di pubblica utilità per la riqualificazione e il
miglioramento dei centri urbani; la riqualificazione dei mercati
e delle aree mercatali anche al fine di realizzare mercati di
pregio per Expo 2015.

CRONOPROGRAMMA – Il primo incontro propedeutico bilaterale tra
Regione Lombardia e Comune capoluogo interessato deve avvenire
entro il 16 maggio 2014; la sottoscrizione delle convenzioni
entro metà novembre 2014; i progetti devono essere conclusi
entro il 31 dicembre 2015. "I rappresentanti dei Comuni e lo
stesso presidente di Anci Lombardia – ha rimarcato l'assessore –
hanno accolto in modo positivo la nostra proposta e si sono
messi subito a disposizione, cogliendo in pieno l'obiettivo
dell'iniziativa: muovere energie e risorse a servizio
dell'innovazione".

RIPARTIZIONE – Come previsto dalla delibera regionale, le
risorse saranno ripartite in considerazione del peso demografico
dei Comuni capoluogo, fermo restando che l'importo effettivo del
contributo sarà determinato sulla base del valore del programma
di intervento e della disponibilità dei Comuni al
cofinanziamento.
Tenuto conto dei numeri della popolazione residente nei Comuni
capoluogo al 31 dicembre 2012 (fonte rilevazione Istat),
l'ipotesi di ripartizione delle risorse regionali potrebbe
essere la seguente:
Brescia 766.800 euro;
Monza e Brianza 489.600;
Bergamo 468.000;
Como 338.400;
Varese 320.400;
Cremona 291.600;
Pavia 277.200;
Lecco 190.800;
Mantova 190.800;
Lodi 176.400;
Sondrio 86.400. 

LINK AL SITO DI REGIONE LOMBARDIA