giornale di brescia 5 febbraio 2010
 
«Corda molle» avanti tutta. Questo il motto che emerge dai cantieri in cui il grande raccordo autostradale che fa da gronda al traffico dell’hinterland di Brescia sta prendendo forma. Un cantiere infatti enorme, con uno sviluppo pari a 17,5 chilometri, mentre – come ha detto l’assessore provinciale ai Lavori Pubblici, ing. Mauro Parolini, «a Roma la commissione ministeriale sta decidendo il finanziamento dell’allargamento del tratto già esistente di Sp19, ovvero tra Ospitaletto e Fenili Belasi. Un’opera che attende questo assenso per aprire gli appalti».
L’intervento più significativo di questo imponente cantiere, simbolo stesso della qualità dell’infrastruttura, è il ponte che passa cinque metri sopra le corsie della A21 al casello di Brescia Sud. «Si tratta di un ponte dotato di un arco con tiranti che sorreggono le capriate per una luce di 60 metri, mentre altre due rampe da 14 metri vanno a completare la struttura del ponte». Un’opera, dunque, in cui l’ingegneria si coniuga all’architettura quando la struttura diventa frutto di un’attenta opera di definizione di design.
Nel frattempo la corda molle nel suo complesso si va profilando, mentre emergono in tutta la portata le grandi opere inserite nel costo totale di 345 milioni di euro. «Attraversamenti ferroviari, una miriade di canali e condotti e rampe di accesso e di discesa che si dirama in tutti i grandi snodi. La Corda molle è anche questo, con grande attenzione per l’ambiente e la tutela della fauna locale, tanto da indurci a fare degli attraversamenti nelle massicciate connessi con i corsi d’acqua per permettere la migrazione e gli spostamenti della fauna».
Il committente dei lavori è la Società Centropadane, mentre l’appalto è stato assegnato ad un Raggruppamento Temporaneo di Imprese che ha costituito il consorzio Ramonti per l’esecuzione dei lavori. La consegna della bretella è prevista per il marzo 2012, mentre la parte che riguarda il collegamento con la Brebemi sarà ultimata nel dicembre dello stesso anno. Il tutto, come ha sottolineato Parolini, «a comporre una delle autostrade più moderne del paese che con soli 80 chilometri collega Milano a Brescia».
Roberto Manieri