Il sussidiario.net
 
Luca Antonini: Cosa cambia col federalismo demaniale?

La scorsa settimana il Consiglio dei ministri ha approvato il primo decreto di attuazione della legge delega sul federalismo fiscale (legge n. 42 del 2009), che incomincia quindi a diventare realtà. Più volte su queste pagine si è messo in evidenza che la legge delega sul federalismo fiscale avrebbe realizzato una rivoluzione nel nostro ordinamento: ora il primo passo è stato fatto.

 

Alcuni avevano giudicato quella legge come una scatola vuota (ad esempio Enrico De Mita), altri avevano detto che era un libro dei sogni irrealizzabile. Con il passo di giovedì scorso tutte queste voci sono state smentite e ha visto la luce il decreto legislativo sul federalismo demaniale, in attuazione dell’articolo 19 della legge delega n. 42 del 2009. Cosa significa “federalismo demaniale”?

 

È opportuno descriverlo con un esempio. Nel vissuto di ognuno di noi c’è l’esperienza di avere visto immobili dello Stato abbandonati o sottoutilizzati: una villa storica, una caserma, una spiaggia. E chi non ha provato un senso di sgomento nel constatare che quello che avrebbe dovuto essere un bene di tutti in realtà era diventato una cosa di nessuno?