Varese, 15 ottobre – "Mi fa molto piacere che il Sacro Monte faccia parte di questo progetto di valorizzazione turistica e commerciale del Distretto dell'attrattività di Varese che prevede un investimento totale di 1.140.100 euro, dei quali 350.400 a carico di Regione Lombardia e il resto del Comune di Varese". Lo ha detto l'assessore al Commercio, Turismo e Terziario Mauro Parolini intervenendo, questo pomeriggio, a Sacro Monte(Varese), alla presentazione del progetto del Dat del Comune di Varese, alla quale sono intervenuti il sindaco di Varese Attilio Fontana, l'assessore ai Lavori pubblici e Commercio della sua Giunta Sergio Ghiringhelli e il presidente del Consiglio di Regione Lombardia Raffaele Cattaneo.

PATRIMONIO DI TUTTI – "Il Sacro Monte non è solo patrimonio di Varese o lombardo – ha sottolineato l'assessore – ma è patrimonio del mondo, riconosciuto tale anche dall'Unesco. Soprattutto è il frutto di una grande storia, fatta di una religiosità che ha reso possibile lo sviluppo della Lombardia nel modo che conosciamo e apprezziamo".

MOBILITAZIONE CONCORDE- "La misura che presentiamo – ha spiegato Parolini- ha già riscosso un grande successo negli altri comuni capoluogo lombardi, grazie a una mobilitazione concorde degli Enti locali, in particolare dei Comuni, delle Camere di Commercio e delle associazioni di categoria degli operatori, che ha prodotto idee adeguate ad  ogni territorio, capaci di mettere in movimento le risorse esistenti".

EVITARE PROMOZIONE FRAMMENTATA – Con i Distretti dell'attrattività – ha aggiunto l'assessore – stiamo cercando di mettere fine a quella promozione frammentata dei territori, purtroppo troppo diffusa. Noi possiamo crescere nel flusso di turismo internazionale, che è quello che porta ricchezza anche al commercio, data la scarsa domanda del mercato interno, solo dando visibilità, nel mercato globale, alle nostre eccellenze, non sempre valorizzate in maniera appropriata. Questo è ciò che sta facendo e che continuerà a fare Regione Lombardia.