Milano, 27 mar. – "Procedere nella promozione integrata del nostro territorio, potenziandone l'attrattività, e un grande impegno sul capitale umano: la formazione non solo dei giovani, non solo dei lavoratori, ma anche degli imprenditori. Queste le richieste forti che ci sono arrivate, su questo ci impegneremo". Lo ha detto l'assessore al Commercio, Turismo e Terziario di Regione Lombardia Mauro Parolini al termine del Tavolo tematico, da lui presieduto, in occasione di 'Dillo alla Lombardia', giornata di confronto aperto con gli stakeholders lombardi e le parti sociali, per tracciare un bilancio del secondo anno di attività di governo della Giunta regionale.

SUCCESSO DAT – "Ho poi potuto constatare – ha aggiunto l'assessore- una forte condivisione sulla modalità integrata con cui la Regione approccia il settore del turismo, del commercio e del terziario. I nostri Distretti dell'Attrattività hanno avuto una risposta superiore alle aspettative, in quanto hanno mobilitato 600 Comuni e generato investimenti per quasi 60 milioni di euro".

DALLA CRISI SI ESCE INSIEME – "Ho trovato fortissima collaborazione – ha sottolineato l'assessore – anche tra settori che, magari, tradizionalmente, sono stati in conflitto tra loro. Soprattutto è emerso chiaramente che dalla crisi si esce insieme. La Lombardia è la locomotiva d'Italia, ha la capacità creativa, le risorse e, adesso, anche una maggiore efficienza per poter trainare tutto il Paese".

EXPO SIA OCCASIONE PER CRESCITA STABILE – "Il turismo, il commercio e il terziario – ha concluso Parolini – stanno dimostrando una vitalità straordinaria. Expo è una grande occasione, ma vogliamo che lo sia per una crescita stabile nella qualità e nella quantità. Non vogliamo che a Expo succeda un periodo di depressione, ma un periodo di grande crescita".