ESODATI. PAROLINI (PDL-FI): “LOMBARDIA TROVA PER PRIMA UNA RISPOSTA CONCRETA”

Milano, 31 ottobre 2013 – “Ancora una volta la Lombardia si dimostra Regione d’eccellenza, individuando una concreta soluzione al drammatico caso degli esodati, un problema che attanaglia alcune centinaia di famiglie della nostra regione e dell’intero Paese”. Questo il commento del Presidente del Gruppo del Popolo della Libertà – Forza Italia in Regione Lombardia, Mauro Parolini, alla notizia data dall’Assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro, Valentina Aprea, dell’individuazione di un intervento che garantirà un sostegno agli esodati lombardi.

Nello specifico si è condivisa la modalità per garantire una soluzione agli esodati lombardi che maturino i requisiti della pensione con i criteri pre-Fornero entro il 31 dicembre 2014. La platea dei beneficiari prevede i lavoratori che hanno cessato il rapporto di lavoro entro il 30 settembre 2012 e collocati in mobilità a seguito di accordi governativi o non governativi, stipulati entro il 31 dicembre 2011, la prosecuzione del contributo della mobilità in deroga fino al raggiungimento dei requisiti pensionistici.

“Il primo ringraziamento – continua Parolini – va all’Assessore Aprea e a tutto l’assessorato per il lavoro di confronto continuo con le parti sociali, il Ministero e l’Inps, un lavoro iniziato da più di un anno che porta oggi centinaia di famiglie lombarde a vedere la luce in fondo al tunnel.”

“Vorrei però dare il giusto merito anche al Consiglio – conclude il capogruppo del Popolo della Libertà – Forza Italia – che ha sollevato questo problema con una mozione votata a grande maggioranza dando un mandato politico forte alla Giunta. Ora mi auguro che tutte le Regioni sappiano prendere ad esempio questa iniziativa lombarda dando così una boccata d’ossigeno alle numerose famiglie che in questi ultimi anni si sono sentite abbandonate dallo Stato.”