Milano, 8 mag. – “Dopo i gravi e vergognosi fatti di Milano, abbiamo voluto intervenire tempestivamente per sostenere soprattutto i commercianti, che sono stati maggiormente colpiti dalla furia dei manifestati e che già si trovano a lottare contro i morsi della crisi e il calo dei consumi che subisce il comparto”. Lo ha detto Mauro Parolini, assessore al Commercio, Turismo e Terziario di Regione Lombardia, commentando l’approvazione odierna da parte della Giunta della misura che prevede lo stanziamento di 1,5 milioni di euro a favore dei soggetti danneggiati dai “rilevanti atti vandalici compiuti nell’anno 2015 in occasione di manifestazioni in luogo pubblico”.

SOLIDARIETÀ ESTESA  – “Non ci sono ‘danni di serie A’ e ‘danni di serie B’. La delibera – ha aggiunto Parolini – estende questa iniziativa concreta di solidarietà a tutta la regione e, oltre che a Milano, prevede forme di erogazione dei contributi e di sostegno ad hoc in accordo con altri comuni colpiti. Penso in particolare a Cremona, dove il ricordo delle devastazioni dello scorso gennaio è ancora vivo, così come le ferite che la violenza dei manifestanti ha inferto alla città”.

SOSTEGNO COMMERCIANTI – “Regione Lombardia intende rimarcare con forza la vicinanza ai titolari di esercizi commerciali e continuare il proprio impegno nel sostegno al comparto. Recentemente – ha concluso Parolini – abbiamo infatti messo in campo numerose iniziative sul fronte della lotta alla contraffazione e all'abusivismo commerciale e, attraverso un bando finanziato con oltre 2,4 milioni di euro, abbiamo inoltre sostenuto interventi specifici per la sicurezza dei negozi, che sono sempre più esposti alla microcriminalità, come l’acquisto di sistemi di video allarme antirapina, videosorveglianza a circuito chiuso e sistemi antintrusione e antitaccheggi”.