Rho-Pero/Mi, 11 giu. – "Con la Catalogna collaboriamo nei Quattro Motori per l'Europa e abbiamo approfondito, nell'incontro a 'Pianeta Lombardia', percorsi comuni per turismo, design e Smart cities. Nell'incontro con la Generalitat catalana abbiamo concordato iniziative di collaborazione che partiranno già nei prossimi giorni". L'ha detto l'assessore al Commercio, Turismo e Terziario di Regione Lombardia Mauro Parolini dopo l'incontro con la delegazione catalana guidata dal ministro regionale al Business e Lavoro Felip Puig.

CONDIVISIONE BEST PRACTICES – "Ho sottolineato al ministro Puig – ha detto l'assessore Parolini – che Regione Lombardia, nell'ambito dei Quattro Motori per l'Europa, è interessata a sviluppare progetti turistici comuni e a condividere le best practices così da migliorare la reciproca offerta nel settore avendo anche la Catalogna eccellenze e offerte turistiche di alto livello come quelle lombarde".

NUOVO TESTO UNICO TURISMO – "Ho spiegato – ha aggiunto – che l'otto luglio è prevista l'approvazione, in Consiglio regionale, del nuovo Testo Unico in materia di turismo e il ministro Puig ha manifestato l'intenzione di rivedersi dopo il varo di queste norme per predisporre percorsi di turismo e di attrattività che uniscano le migliori esperienze lombarde e catalane".

DESIGN, 'COMPASSO D'ORO' UN PO' CATALANO – "Sul fronte del design e della moda – ha spiegato l'assessore – la Lombardia ospita l'esperienza del premio 'Compasso d'oro', il più prestigioso riconoscimento nel settore del design, che si avvia alla sua internazionalizzazione e una iniziativa specifica per i giovani under 35 denominata 'Design competition', che potra essere condivisa con  gli amici catalani".

MALPENSA NOSTRA ECCELLENZA PER SMART CITIES – "Lombardia e Catalogna – ha detto l'assessore Parolini – sono le realtà di punta sulle smart cities. Come Regione vantiamo, a Malpensa, un progetto innovativo nella gestione delle merci, che facilita passaggio e controllo dei materiali con grandi benefici per le aziende, e vorremmo mettere in comune questo in un percorso virtuoso che coinvolga le nostre due Regioni". "Cammini comuni – ha concluso – che auspichiamo riguardino anche i protocolli per il wifi e la connessione digitale rendendo sempre più le nostre realtà autenticamente smart".