Milano, 15 ott. – “Dietro ai 20 milioni di biglietti ci sono le persone che rappresentano già da ora per la Lombardia un formidabile volano naturale di promozione turistica internazionale e che certificano ufficialmente un successo tutto italiano e lombardo”. È quanto ha dichiarato Mauro Parolini, assessore al Commercio, Turismo e Terziario di Regione Lombardia, commentando la notizia del raggiungimento dei 20 milioni di biglietti emessi, con 19 milioni di ingressi accertati, comunicata questa mattina dal Commissario Unico di Expo 2015, Giuseppe Sala.

“L’effetto Expo sul nostro sistema turistico – ha aggiunto Parolini – non è solo nell’incremento di arrivi e presenze su tutto il territorio lombardo, ma nel principio detonante che ha spinto realtà pubbliche e private a lavorare con successo per aumentare le propria attrattività e a porre le basi per compiere quel salto di qualità che una regione così vocata al turismo merita”.

“La Lombardia è pronta per compiere questo passo. In questi mesi abbiamo investito oltre 20 milioni di euro per mettere gli operatori della filiera turistica e i territori nelle condizioni di poter cogliere le opportunità di crescita legate all’Esposizione Universale. Ora che il nostro sistema turistico ha superato questo banco di prova – ha concluso Parolini – Expo ci lascia un'eredità che vogliamo consolidare con il massimo impegno per fare della Lombardia una meta turistica sempre più gradita e scelta”.