Rho-Pero/Mi, 27 ott. –  "Il turismo non è più fatto di compartimenti stagni, ma di elementi attrattivi che si integrano tra loro e offrono a un pubblico di viaggiatori, sempre più esigente e globale, esperienze di viaggio che vanno oltre la destinazione. In questo contesto l'enogastronomia e la ristorazione, uniti alla capacità di accogliere e di innovare, giocano un ruolo fondamentale". Lo ha affermato l'assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia Mauro Parolini nel corso del suo intervento, questa mattina, a Expo, alla tavola rotonda 'Ristorazione Italiana, Eccellenza Mondiale', organizzata in occasione dell'assemblea annuale della Federazione italiana pubblici esercizi (Fipe), di cui oggi ricorrono i 70 anni dalla fondazione.

CUCINA DEFINISCE TERRITORI – "La ristorazione – ha rimarcato l'assessore regionale – è un elemento che caratterizza in modo significativo l'offerta turistica del nostro Paese. La cucina definisce i territori di riferimento e rappresenta una chiave d'accesso per conoscere la storia, la qualità delle materie prime, la passione degli operatori della filiera, legata ad essa".

BANDO REGIONE – "Proprio per questo – ha concluso Parolini – Regione Lombardia ha appena finanziato un bando ad hoc che mette a disposizione oltre 1,2 milioni di euro per favorire in modo sussidiario l'aggregazione tra coloro che continuano a produrre eccellenza nella nostra regione al fine di sostenere progetti di valorizzazione e promozione del turismo enogastronomico".