Pilzone d'Iseo, 17 feb. – "La realizzazione di questa installazione, da parte di un artista famosissimo come Christo, è un'occasione inaspettata, grandiosa, di livello internazionale, che farà fare un salto di qualità al Lago d'Iseo. Una zona che ha sempre vissuto un po' sottotono la propria vocazione turistica, come se fosse meno importante di altre destinazioni, forse per una sua tradizione di tipo industriale, più che turistica". Lo ha detto l'assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia Mauro Parolini, nel corso del sopralluogo, insieme all'artista americano Christo, al cantiere della passerella galleggiante che sta realizzando sul lago d'Iseo, che collegherà dal 18 giugno al 3 luglio prossimi Monte Isola con la terra ferma, a Pilzone d'Iseo (Brescia).

PERCORSO DI VALORIZZAZIONE – "In Regione – ha rimarcato Parolini, incaricato dal Presidente Maroni come referente di Regione Lombardia per l’opera – abbiamo imparato a creare e approfittare delle occasioni. Questa è capitata, non la stiamo lasciando cadere perché ci permetterà di fare molto più rapidamente un percorso di valorizzazione turistica della zona che avremmo impiegato molto più tempo a fare".

 
COORDINAMENTO REGIONALE – "Sappiamo bene – ha aggiunto – che quest'evento porta con sé anche delle condizioni potenziali di rischio e siamo quindi molto attenti che tutto vada bene. Per questo c'è un coordinamento dei diversi Assessorati regionali, Sicurezza, Trasporti, Turismo e Cultura. La società che si sta occupando del progetto sta operando con grande professionalità e anche il prefetto di Brescia sta facendo un lavoro straordinario, quindi mi pare che ci siano tutte le condizioni per fare bene".