Milano, 10 ott. – “Un'occasione privilegiata per riscoprire otto piccoli gioielli della provincia lombarda, ma anche un invito ad accrescere la consapevolezza di quanto la nostra regione sia in grado di offrire a turisti e viaggiatori”. È quanto ha dichiarato Mauro Parolini, assessore al Turismo, Commercio e Terziario di Regione Lombardia, alla vigilia della Giornata Bandiere Arancioni 2015, la rassegna di eventi e visite guidate che si terrà domani, domenica 11 ottobre, nei borghi italiani che hanno ricevuto il marchio di qualità turistico ambientale che il Touring Club Italiano assegna alle piccole località.

PICCOLE LOCALITÀ – “Valorizzazione delle tipicità, sostenibilità delle scelte, attenzione e tutela della bellezza, formazione e cordialità degli operatori, integrazione tra vari settori come commercio, artigianato ed enogastronomia sono elementi che, tutti insieme, concorrono a definire l’attrattività turistica e che – ha sottolineato Parolini – fondendosi con l’arte e la natura di queste piccole località offrono al turista un’esperienza di viaggio completa e profonda”.

RINGRAZIAMENTO OPERATORI – “Desidero ringraziare gli operatori dell'intera filiera del turismo che con la loro laboriosità e competenza hanno permesso a questi comuni lombardi di conquistare la Bandiera arancione Touring. La nostra regione è costellata di queste eccellenze e – ha aggiunto Parolini – è importante che gli stessi lombardi riscoprano questo patrimonio e ne diventino con orgoglio essi stessi volani di promozione”.

I COMUNI CHE PARTECIPANO – Bienno (BS), Tignale (BS), Clusone (BG), Gromo (BG), Torno (CO), Castellaro Lagusello(fraz. di Monzambano – MN), Sabbioneta (MN), Chiavenna(SO).