Milano, 17 dic. – “La notizia più importante è la risposta che le aziende hanno dato a questa opportunità, sia per la consistente partecipazione, che dimostra una grande attenzione e consapevolezza sul tema della responsabilità sociale d’impresa, sia per la qualità e la varietà dei progetti presentati, che danno conto di una positiva e crescente corresponsabilità”. È quanto ha dichiarato stamane Mauro Parolini, assessore regionale allo Sviluppo Economico, annunciando gli esiti del bando di Regione Lombardia – promosso in collaborazione con le Camere di Commercio e Unioncamere Lombardia, ente attuatore della misura – che ha finanziato, con oltre 1,7 milioni di euro, ben 54 progetti di valenza sociale, ambientale e culturale promossi da altrettante imprese lombarde.

RESPONSABILITÀ SOCIALE FATTORE DI COMPETITIVITÀ – “Oggi infatti la responsabilità sociale d’impresa si configura sempre più come un fattore strategico di competitività al pari dell’innovazione e dell’efficienza della pubblica amministrazione  e Regione Lombardia – ha spiegato Parolini – è impegnata a sostenere questa visione, perché concorre a promuovere modelli di gestione d’impresa sostenibili, con un orizzonte ben più ampio ed aperto della sola ricerca del profitto aziendale, in grado di affermarsi come driver per uno sviluppo più armonico del territorio”.

SVILUPPO SOSTENIBILE, GREEN ECONOMY E INNOVAZIONE SOCIALE – “I progetti finanziati, come detto, sono molto vari e riguardano gli ambiti dello sviluppo locale sostenibile, della green economy e dell’innovazione sociale. E in particolare – ha sottolineato l’assessore – vanno, ad esempio, da iniziative sociali promosse in collaborazione col terzo settore, alla sperimentazione di packaging innovativi ed ecosostenibili, passando per i percorsi di collaborazione scuola – impresa per studenti, i servizi per gli anziani e l’apertura di spazi culturali nei Comuni fino a progetti innovativi di riqualificazione urbana, idrogeologica e degli spazi verdi”. 

PRESIDENTE AURICCHIO – “Gli imprenditori – ha dichiarato Giandomenico Auricchio, Presidente di Unioncamere Lombardia – sanno quanto sia importante l'impegno per la propria comunità, verso i collaboratori e con tutto l'ambiente nel quale operano e con questo bando hanno uno strumento in più per incrementarlo e sostenerlo. I contributi del bando sono un beneficio concreto e tangibile per chi ha fatto un passo in più, acquisendo il ‘rating di legalità’ o aderendo alla raccolta di buone prassi lombarde di Responsabilità Sociale che Regione Lombardia e le Camere di Commercio organizzano ogni anno. Così la trasparenza viene essere premiata e incoraggiata in modo chiaro, così da servire da esempio, fornendo anche idee e spunti per comportamenti più responsabili da parte di tutti”.

RICONOSCERE STILI ESEMPLARI DI FARE IMPRESA – “La nostra intenzione – ha aggiunto infine Parolini – è quella di contribuire con questa iniziativa alla diffusione e al riconoscimento di uno stile di fare impresa che assecondi positivamente i comportamenti sempre più consapevoli dei consumatori e che crei benessere aziendale e sociale, consapevolezza, corresponsabilità, efficienza nella produzione, miglioramento della sostenibilità ambientale e della reputazione aziendale”.

LE IMPRESE – L’elenco delle imprese beneficiarie dei contributi è disponibile sul sito unioncamerelombardia.it nella sezione Bandi – Contributi alle imprese.