Milano, 12 set. – Regione Lombardia e Ministero dello sviluppo economico insieme per il rilancio competitivo della Stmicroelectronics di Agrate Brianza, in provincia di Monza e Brianza. È quanto prevede una delibera approvata stamane della Giunta lombarda, su proposta dell’assessore regionale allo Sviluppo economico Mauro Parolini, che dà il via libera allo schema di accordo di programma che sarà firmato tra Palazzo Lombardia e il MISE.
Sul piatto un impegno economico complessivo da parte dei due enti di 17,8 milioni di euro, 1,8 milioni da Regione Lombardia, per finanziare la realizzazione di tre specifici progetti sviluppo da 86 milioni che Stmicroelectronics realizzerà nel Centro Tecnologico brianzolo.

“È il primo accordo di questo tipo che sottoscriviamo con il Ministero dello Sviluppo economico, così come previsto per gli interventi finanziati dal Fondo per la crescita sostenibile gestito dallo stesso MISE, e rappresenta – ha dichiarato l’assessore Parolini – uno tra gli interventi più importanti e significativi in ambito industriale di questa legislatura”.

“Sul modello di successo degli Accordi di competitività regionali, con i quali abbiamo cofinanziato investimenti per oltre 125 milioni e che, ad oggi, hanno permesso di salvaguardare circa 10.500 posti di lavoro, – ha sottolineato Parolini – approviamo oggi un schema di Accordo di programma che consentirà all’impresa interessata, uno tra i più grandi produttori mondiali di componenti elettronici di base, di fare sul territorio lombardo un importate investimento di rilevanza nazionale in un settore molto strategico”.

“Non solo viene quindi scongiurata la prospettiva di realizzare altrove un intervento così importante, ma attraverso questa azione di sinergia tra pubblico e privato – ha concluso l’assessore – si apriranno anche nuove opportunità di sviluppo per il territorio lombardo e la filiera coinvolta in termini di occupazione, produttività, sviluppo di competenze tecniche, scientifiche e professionali, nonché di benessere”.