Giornale di Brescia 22 Ottobre 2009

«A cosa serve fare? Si tratti di una strada, una scuola, un servizio sociale il fare è unmododi partecipare alla costruzione del bene comune. Quindi richiede la disponibilità a rinunciare a proprie aspettative immediate per contribuire ad un progetto più complessivo. Una prospettiva che consente di essere aperti all’incontro, all’ascolto, alla comprensione delle istanze concrete della gente. Per quanto l’operatività concreta stimoli ad occuparsi di questioni settoriali e pratiche, all’amministratore politico è richiesto di non trascurare orizzonti più ampi, che superano le specifiche competenze attribuite»….