Milano, 13 lug. – "Con il successo riscosso grazie a 'The Floating Piers' il lago d'Iseo oggi può collocarsi in un target turistico di livello medio alto che potrebbe affermarsi e stabilizzarsi attraverso la valorizzazione artistica e i percorsi ciclabili". Lo ha detto l'assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia Mauro Parolini a Iseo, nel corso dell'incontro del presidente Roberto Maroni con i 16 sindaci dei Comuni della sponda bresciana e bergamasca che hanno ospitato la passerella realizzata dall'artista Christo, con l'obiettivo di definire delle strategie sul futuro dell'area del Sebino.

ARTE – "Per quanto riguarda l'offerta artistica  – ha spiegato l'assessore, al quale il presidente Maroni ha affidato il coordinamento delle azioni regionali in favore dell'area – credo che oltre a puntare su iniziative specifiche, magari di arte contemporanea, come è stata quella di Christo, sia necessario esaltare quella storica, presente in modo diffuso, da Sarnico a Iseo, a Pisogne, a Lovere e in Franciacorta, magari anche attraverso un testimonial che possa rafforzare questa valorizzazione".

CICLOTURISMO – "Per il cicloturismo invece – ha continuato -, abbiamo numerosi percorsi ciclabili, in parte già realizzati, in parte da realizzare. Regione Lombardia solo un anno e mezzo fa ha messo a disposizione 900.000 euro per completare un tratto del percorso sulla sinistra orografica e ora abbiamo approvato una misura, il cui bando uscirà presto, per promuovere 7 itinerari ciclistici. È chiaro che quello dell'Oglio deve essere uno di questi".

ANNO TURISMO – "Infine all'interno dell'Anno del turismo, che sta catalizzando le nostre iniziative di promozione complessiva della Lombardia – ha concluso Parolini -, alcune saranno riservate anche a questa zona. Ovviamente, più coinvolgeranno gli operatori privati, oltre gli enti pubblici, più saranno efficaci".