Milano, 18 apr. – “Abbiamo approvato la proposta di regolamento riguardante le strutture ricettive non alberghiere in attuazione della nuova legge di riforma del turismo”. È quanto ha annunciato Mauro Parolini, assessore allo Sviluppo Economico di Regione Lombardia, intervenendo oggi alla conferenza stampa di presentazione dei provvedimenti assunti dalla Giunta regionale. 

“Il regolamento, che definisce i servizi, gli standard qualitativi e le dotazioni minime obbligatorie degli ostelli per la gioventù, delle case e appartamenti per vacanze, delle foresterie lombarde, delle locande e dei bed and breakfast e requisiti strutturali ed igienico – sanitari dei rifugi alpinistici ed escursionistici, – ha spiegato l’assessore – viene ora trasmesso al Consiglio Regionale, che esprimerà il proprio parere entro 60 giorni, prima dell’approvazione definitiva da parte della Giunta”.

“Si tratta di un provvedimento molto atteso dal comparto, che va a normare alcune tipologie ricettive introdotte dalla nuova legge, con l’obiettivo di aumentare competitività della nostra offerta ricettiva e che vede la luce oggi  – ha concluso Parolini – dopo un attento ed approfondito lavoro di confronto con gli stakeholder interessati, in un momento particolarmente significativo e strategico per il turismo in Lombardia”.