Milano, 25 set. – “Ancora una volta sottolineiamo la vicinanza ai piccoli Comuni virtuosi e rinnoviamo l’impegno ad alleviare le difficoltà finanziarie degli enti locali lombardi che vogliono investire malgrado le storture imposte dai vincoli di pareggio di bilancio e dai tagli statali”. È quanto ha dichiarato Mauro Parolini, assessore regionale allo Sviluppo economico, commentando l’approvazione odierna della delibera che stanzia ulteriori 30 milioni di euro per l’attribuzione di nuovi spazi finanziari a favore degli enti locali per lo sblocco degli investimenti impediti dai vincoli dell’ex patto di stabilità. 

“Queste nuove risorse – ha sottolineato l’assessore – si aggiungono ai 16 milioni che Regione Lombardia ha già stanziato lo scorso maggio e potranno essere utilizzati per sbloccare opere importanti per il territorio”. 

“I vincoli imposti al bilancio, – ha commentato Parolini – da fattori di razionalizzazione della spesa sono diventati nel tempo un ostacolo alla crescita economica, oltre che alla realizzazione di opere pubbliche indispensabili. E molto spesso c’è chi sprona i Sindaci a parole a fare di più, ma dimentica che la maggior parte delle volte non hanno risorse adeguate e non hanno la possibilità concreta di intervenire”. 

“L’intervento sussidiario di Regione Lombardia – ha concluso Parolini – attraverso importanti risorse e strumenti innovativi che negli anni hanno portato ossigeno all’azione amministrativa e agli investimenti, dà invece ai Comuni la possibilità di realizzazione di opere importanti per le comunità di riferimento che altrimenti non vedrebbero la luce”.