Milano, 29 lug. – “Abbiamo stanziato oltre 9 milioni di euro per potenziare e promuovere ulteriormente la nostra offerta turistica, sostenere il comparto del commercio e favorire tutti quegli elementi di eccellenza che contribuiscono a definire l’attrattività della nostra regione”. È quanto ha dichiarato Mauro Parolini, assessore regionale al Commercio, Turismo e Terziario, a margine della seduta odierna del Consiglio Regionale della Lombardia che ha affrontato l’assestamento al bilancio di previsione finanziario 2015/2017.
MAGGIORI RISORSE – In una nota Parolini ha espresso “soddisfazione per il risultato raggiunto, poiché questo significativo aumento di risorse rispetto al passato – ha sottolineato l’assessore – sostiene e rafforza il nostro impegno sussidiario a sostegno del tessuto economico lombardo in un momento così dinamico e particolare”.
ATTRATTIVITÀ INTEGRATA – “Alla definizione dell’attrattività della Lombardia – ha spiegato Parolini – concorrono oggi diversi settori: dal commercio all’enogastronomia, passando attraverso i diversi fattori produttivi e culturali, l’artigianato e le eccellenze nel settore della moda e del design. Favorire l’integrazione di questi elementi e stimolare sul territorio la creatività e l’aggregazione dei protagonisti pubblici e privati di queste realtà rappresentano azioni strategiche ben precise che intendiamo rilanciare anche nei prossimi mesi”.
IL DOPO EXPO – “Con le risorse assegnate potremo inoltre completare l’attivazione del piano “Dall’Expo al Giubileo”, nato con l’obiettivo di promuovere l’attrattività della regione e consolidare l’incoming turistico, legando l’Esposizione Universale ad un altro grande appuntamento di carattere internazionale come il Giubileo straordinario, che partirà l’8 dicembre 2015 e che può costituire un’ulteriore opportunità di richiamo di flussi turistici. Vogliamo valorizzare le ricadute positive che Expo sta già avendo sulla Lombardia e investire sugli ambiti meno maturi e più promettenti della offerta turistica lombarda promuovendo in particolare quattro settori tematici: turismo legato alla food and wine experience, turismo business, turismo culturale collegato alle città d’arte lombarde e cicloturismo”.