Milano, 8 lug. – “Regione Lombardia accoglie con favore queste nuove disposizioni assunte con tempestività dal Ministro degli Interni Angelino Alfano ed è pronta a fare la propria parte intensificando la collaborazione con i Prefetti e i Comuni per contrastare e prevenire la contraffazione e l’abusivismo commerciale anche nelle nostre aree turistiche”. Lo ha annunciato Mauro Parolini, assessore al Commercio, Turismo e Terziario di Regione Lombardia, commentando l'annuncio da parte del ministro degli Interni, Angelino Alfano, di una direttiva rivolta ai prefetti che promuove specifici piani d'intervento per il contrasto al fenomeno soprattutto su litorali in prossimità degli stabilimenti balneari, nonché nelle zone di particolare pregio artistico, culturale ed architettonico.

TUTELA CONSUMATORI – “Durante il periodo estivo questi fenomeni vivono un momento di esplosione grazie al potenziale aumento della domanda, tuttavia – ha dichiarato Parolini – contraffazione e abusivismo richiedono un impegno a monte che riguarda anche il controllo doganale, il presidio delle vie di comunicazione, l’introduzione di misure straordinarie e la diffusione di una cultura di corresponsabilità e legalità che tuteli l’abnegazione e l’impegno dei commercianti onesti e dei consumatori”.

PROTOCOLLO D’INTESA CONTRO FENOMENO – “Negli ultimi anni, con il supporto della tecnologia, – ha spiegato Parolini – abbiamo, ad esempio, introdotto strumenti sempre più accurati ed innovativi per la mappatura e i controlli dei titoli autorizzativi degli ambulanti nei mercati, che si stanno rivelando molto utili per il contrasto all'abusivismo e che ci consentono di ottenere anche parecchie informazioni. Alla luce di questa evoluzione ideata da Regione Lombardia siamo pronti a mettere le nostre banche dati a disposizione delle Forze dell’Ordine e degli organi preposti ai controlli e a promuovere un protocollo d’intesa per sviluppare in Lombardia una forma stabile di coinvolgimento e di raccordo con tutti i soggetti pubblici e privati impegnati su questo fronte”.

VICINI AI COMMERCIANTI – “Intendo infine rimarcare con forza la vicinanza ai titolari di esercizi commerciali e confermare l’impegno di Regione Lombardia a sostegno del comparto. Oltre ad avere messo in campo numerose iniziative sul fronte della lotta alla contraffazione e all'abusivismo commerciale – ha concluso Parolini – abbiamo infatti sostenuto, attraverso un bando finanziato con oltre 2,4 milioni di euro, interventi specifici per la sicurezza dei negozi, sempre più esposti alla microcriminalità, come l’acquisto di sistemi di video allarme antirapina, videosorveglianza a circuito chiuso e sistemi antintrusione e antitaccheggi”.