Milano, 16 feb. – “Ventotto nuovi negozi in sei province, luoghi storici del commercio che in Lombardia rappresentano un patrimonio che vogliamo continuare a valorizzare e sostenere, perché sono punti di riferimento ed elementi di attrattività per i centri urbani. E poi perché dietro queste insegne molte volte ci sono storie di vita significative, che raccontano l’identità regionale e un modo di fare attività economica in grado di durare nel tempo, nonostante la crisi e i rapidi cambiamenti imposti dal mercato”. Così Mauro Parolini, assessore al Sviluppo economico, annunciando stamane il riconoscimento e l’inserimento nell’apposito Registro regionale di 28 nuove attività nelle province di Bergamo, Como, Cremona, Lecco, Milano e Sondrio.

NEGOZI STORICI – “È dal 2004 – ha aggiunto Parolini – che Regione Lombardia, in accordo con gli enti locali e le associazioni di categoria, ha istituito questo riconoscimento proprio per tener viva la memoria e premiare la professionalità di quelle generazioni di imprenditori che da più di cinquant’anni hanno saputo unire tradizione e innovazione e creare con il loro servizio un valore per le comunità di riferimento”.

IMPEGNO REGIONE – “Quello del riconoscimento e del sostegno alle attività storiche – ha concluso Parolini – è solo una delle iniziative inserite in un ampio contesto di misure e di incentivi economici che l’assessorato allo Sviluppo economico ha messo in campo per il settore del commercio sul fronte della lotta alla contraffazione, all'abusivismo e alla desertificazione commerciale, per il sostegno di interventi specifici di riqualificazione e sicurezza degli esercizi commerciali, oltre che per la valorizzazione di quei negozi e reti di attività commerciali che si sono distinti per la capacità di generare attrattività con iniziative di marketing e strategie di vendita innovative”.

IL REGISTRO – Il registro regionale dei luoghi storici del commercio comprende quattro riconoscimenti: Storica attività, Negozio storico, Locale storico e Insegne storiche e di tradizione.

PROVINCIA DI BERGAMO – Bariano (Bg), Gastoldi Macelleria Salumeria Gastronomia (1937), Storica Attività; Tavernola Bergamasca (Bg), Panificio Zatti (1849), Storica Attività.

PROVINCIA DI COMO – Lurate Caccivio (Co), Volontè (1948), Storica Attività.

PROVINCIA DI CREMONA – Crema (Cr), Ottica Capitano (1962), Storica Attività; Crema (Cr), Osteria del Santuario (1945), Storica Attività; Crema (Cr), Farmacia XX Settembre (1855), Storica Attività; Crema (Cr), Gelateria Bandirali (1953), Storica Attività; Crema (Cr), Alimentari Bonizzoni (1963), Storica Attività; Crema (Cr), Trattoria La Ferriera (1963), Storica Attività; Crema (Cr), Piacentini Ornella (1941), Storica Attività; Pandino (Cr), Silva Arredamenti (1925), Storica Attività.

PROVINCIA DI LECCO – Lecco (Lc), Carminati (1964), Storica Attività; Olginate (Lc), Panificio (1958), Storica Attività.

PROVINCIA DI MILANO – Milano (Mi), Premiata Trattoria Arlati (1936), Locale Storico; Milano (Mi), Pasticceria Villa Caffetteria (1896), Storica Attività; Milano (Mi), Pescheria Moderna (1958), Storica Attività; Milano (Mi), Calzature Beretta (1927), Storica Attività; Milano (Mi), Ferramenta Al Murunasc (1921), Storica Attività;  Milano (Mi), La Musicale Del M° G. Guerrini (1964), Storica Attività; Milano (Mi), Cartoleria Boati Claudio (1942), Storica Attività; Milano (Mi), Orologeria Zebedia (1947), Storica Attività; Milano (Mi), Macelleria Brigo (1964), Storica Attività; Milano (Mi), Arienti Complementi D'arredo (1931), Storica Attività; Milano (Mi), Nano Bleu (1949), Negozio Storico; San Giuliano Milanese (Mi), Di Emme Bi (1963), Storica Attività; Vaprio D'adda (Mi), Colombo La Macelleria (1934), Storica Attività.

PROVINCIA DI SONDRIO – Morbegno (So), Bordoni (1926), Storica Attività; Morbegno (So), Re Luciana (1954), Storica Attività.