Milano, 1 nov. – “Con questo intervento, che mette a disposizione 550.000 euro, intendiamo sostenere e riconoscere  lo sviluppo e il potenziamento della cooperazione in Lombardia “. Lo ha annunciato l’assessore allo  Sviluppo economico della Regione Lombardia Mauro Parolini commentando l’approvazione, su sua proposta, da parte della Giunta, della delibera ‘Nuove norme per la cooperazione in Lombardia: misure a sostegno delle imprese cooperative’.

VALORE COOPERAZIONE – “L’'importanza e l'attualità del ruolo ricoperto dalle oltre 4300 cooperative in Lombardia e, soprattutto, i valori di solidarietà e sussidiarietà che ispirano la loro azione – ha commentato Parolini – rappresentano un patrimonio sociale ed economico, ma anche uno strumento efficace di lotta alla disoccupazione e al disagio sociale in genere, che Regione Lombardia intente continuare a valorizzare e promuovere”.

CONTRIBUTO FONDO PERDUTO – L’iniziativa  prevede la concessione di un contributo di 5.000 euro, a fondo perduto, a micro, piccole e medie imprese lombarde, costituite in forma cooperativa, che realizzino interventi riguardanti sicurezza e qualità del cibo, scienze e tecnologia alimentare o per la biodiversità; prodotti o servizi dedicati alla salute dell’uomo, all’educazione alimentare e all’innovazione sociale e culturale; miglioramento della gestione del ciclo dei rifiuti e dell’acqua; ristrutturazione di sedi e attrezzature necessari all’attività sociale dei circoli cooperativi.

UNIONCAMERE – La delibera prevede, inoltre,  lo stanziamento di euro 50.000 euro ad Unioncamere Lombardia finalizzate all’integrazione dell’Accordo di servizio fra Regione Lombardia e il Sistema camerale lombardo per la gestione e il funzionamento dell’Albo regionale delle cooperative sociali istituito da Regione Lombardia.