Milano, 23 lug. – L’assessore al Commercio, Turismo e Terziario di Regione Lombardia, Mauro Parolini, sul DDL Concorrenza, in difesa dei carrozzieri lombardi. L’oggetto del contendere sono le disposizioni contenute nel provvedimento in materia di modifiche del Codice delle assicurazioni private. Il Disegno di Legge prevede infatti una sostanziale limitazione del credito derivante dal risarcimento di un sinistro e la possibilità per le assicurazioni di offrire uno sconto sul premio assicurativo nel caso in cui si ricorra alle carrozzerie convenzionate.

Queste norme, secondo Parolini, “penalizzano fortemente il settore dell’autoriparazione e riducono i titolari delle oltre 3600 carrozzerie presenti in Lombardia ad essere di fatto dipendenti delle compagnie assicurative”.

“È necessario intervenire ed opporsi in tutte le sedi istituzionali per correggere le storture che introduce questo provvedimento, perché  – si legge nella nota diffusa dall’esponente NCD in Giunta –  il DDL Concorrenza  per come è scritto nella parte dedicata alle carrozzerie smentisce il proprio titolo e riduce di fatto la possibilità di competere alle micro e piccole imprese”.

L’assessore Parolini sta monitorando l’iter della norma e interloquendo con l’On. Raffaello Vignali e con il sottosegretario allo Sviluppo Economico, Simona Vicari, entrambe dell’NCD-Area Popolare. Ad essi ha chiesto di “intraprendere tutte le azioni necessarie a scongiurare gli effetti negativi sul mercato e la gravi limitazioni alla libertà di scelta per i cittadini che produce il DDL”.

“Il Consiglio Regionale ha già approvato una risoluzione e in qualità di Presidente del Comitato Regionale dei Consumatori e degli Utenti ho scritto nelle scorse settimane al sottosegretario Vicari. Stiamo seguendo da vicino la questione e – conclude Parolini – assicuriamo al comparto il nostro impegno per tutelare realmente la concorrenza e le imprese coinvolte, anche a beneficio dei consumatori”.