Milano, 6 mar. – “Abbiamo sostenuto da subito la candidatura a questo riconoscimento europeo, perché crediamo sia un’importante opportunità per valorizzare ulteriormente l’attrattività turistica delle province di Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova, per sostenere le economie locali e promuovere su scala internazionale la cucina tradizionale e quella d’autore”. Così Mauro Parolini, assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia, commenta la presentazione odierna di East Lombardy, European Region of Gastronomy (ERG), il titolo ottenuto dalla Lombardia Orientale come regione europea della gastronomia 2017, nell'ambito dell'evento 'Identità Golose', la kermesse gastronomica che chiude oggi al MiCo di Milano. 

TURISMO ESPERIENZIALE – “Questo progetto – ha aggiunto Parolini – rafforza anche l’azione che Regione Lombardia sta compiendo per favorire la promozione integrata dei territori in una prospettiva sempre più incentrata sulla creazione di un’offerta turistica esperienziale che, facendo leva anche sulla ricchezza delle tradizioni enogastronomiche, unisca alla  visita delle aree turistiche un percorso completo ed entusiasmate attraverso la loro storia, la cultura, l’ospitalità e il contatto con la natura". 

SAPORE IN LOMBARDIA – “Con il progetto ‘Sapore inLombardia’ – ha spiegato Parolini – abbiamo investito oltre 5 milioni di euro per raccontare e promuovere il turismo enogastronomico nella nostra regione e per sostenere in modo sussidiario gli operatori coinvolti nelle filiere ad esso collegate”. 

BANDO DA OLTRE 1,2 MILIONI  – “Dentro questo progetto – ha annunciato infine l’assessore – è previsto un bando da oltre 1,2 milioni di euro, che pubblicheremo entro la prossima estate e che andrà a finanziare progetti di definizione e  promozione di itinerari turistici che integrino l’offerta enogastronomica regionale con l’offerta storico, artistica, culturale e quella del turismo attivo e del cicloturismo, ma anche azioni innovative in ambito di marketing relazionale e social, predisposizione di materiale informativo, partecipazione a fiere, sviluppo di iniziative di formazione per gli operatori delle filiere coinvolte, ideazione di eventi speciali e tanto altro ancora”.