Milano, 23 feb. – “Il prossimo 29 febbraio la Giunta della Regione Lombardia approverà un finanziamento di 4 milioni di euro a sostegno delle imprese e delle reti di impresa, che vogliono aumentare la propria capacità sui mercati internazionali”. Lo ha annunciato l'assessore allo Sviluppo economico della Regione Lombardia Mauro Parolini, intervenendo all'evento, organizzato da Confindustria Lombardia, '#Lombardia2030 – Sharing the Future'. L'assessore Parolini ha partecipato al confronto sulla linea strategica 'Internazionalizzazione'.

SOSTEGNO A FARE SALTO DI QUALITÀ – La novità di questo bando consisterà nel fatto che le imprese o le reti di impresa beneficiarie dei contributi dovranno rivolgersi a un 'International business developer', ossia un soggetto accreditato adeguato a sostenerle. "L'obiettivo – ha spiegato l'assessore – è quello di strutturare l'azione delle nostre imprese, in modo tale che le risorse pubbliche non producano un momentaneo slancio, ma un cambiamento di sistema che lo renda più efficiente anche dopo che sono finite le risorse pubbliche. Si tratta dunque di un sostegno a fare salto di qualità che poi rimane".

FAVORIRE AGGREGAZIONI – Per aumentare la capacità delle imprese lombarde (la maggior parte piccole o piccolissime) di affacciarsi sui mercati internazionali, "bisogna inoltre fare in modo – ha detto ancora Parolini – che le imprese stesse raggiungano dimensioni adeguate. È necessario favorire le aggregazioni anche fra imprese di dimensioni molto diverse e tra settori trasversali. Non si tratta di stravolgere il nostro sistema, ma di renderlo più competitivo".

CAPACITÀ REATTIVA – "La capacità di esportare delle imprese lombarde – ha spiegato l'assessore – è aumentata enormemente negli ultimi anni, il che dimostra anche che c'è una capacità reattiva da parte delle imprese, che le rende capaci di affrontare le sfide, spesso uscendone rafforzate. È interesse della nostra Regione che le imprese siano forti sui mercati mondiali e questo deve tradursi e si traduce in strumenti da mettere a disposizione".

ATTRAZIONE INVESTIMENTI – Sul tema dell'attrazione degli investimenti, Parolini ha infine sottolineato il fatto che la Lombardia diventa interessante "se c'è un clima favorevole all'insediamento delle imprese. Dobbiamo essere impegnati in una battaglia titanica, fare in modo che la Pubblica amministrazione diventi amica delle imprese e fare in modo che le popolazioni amino le imprese, perché nessuno arriva alla fine del mese, se le imprese non funzionano".