Milano, 26 nov. –  Si chiama ‘Next Design Innovation’ ed è il nuovo bando promosso dall’assessorato allo Sviluppo Economico di Regione Lombardia in collaborazione con il Politecnico di Milano, che offre ai designer under 35 l’opportunità di compiere un’esperienza professionale completa, dalla ideazione alla esposizione dei loro prototipi al Fuorisalone di Milano. Tema e obiettivo dell’iniziativa: favorire la relazione tra il design e le tecnologie emergenti e finanziare la realizzazione concreta delle idee progettuali che interesseranno svariati ambiti di applicazione, dai sistemi di sensoristica applicata o incorporata nei prodotti alle interfacce di controllo, fino all’esplorazione di tecnologie per la fabbricazione digitale combinate con tecniche artigianali o processi industriali.

VALORIZZAZIONE GIOVANI TALENTI – “Abbiamo pensato a questo bando per valorizzare i giovani talenti che escono dalle nostre scuole – ha commentato l’assessore allo Sviluppo Economico Mauro Parolini – dando la possibilità a designer, progettisti e innovatori di realizzare le loro idee all’interno di un’eccellenza come il Polifactory, il makerspace del Politecnico di Milano, che metterà a disposizione personale qualificato, spazi e attrezzature”.

DALL’IDEA AL MERCATO – “Il bando non prevede l’erogazione di contributi diretti, ma un impegno complessivo di 300mila euro derivante da una collaborazione virtuosa tra Regione Lombardia e Politecnico, che – ha spiegato Parolini – sarà impiegato interamente per accompagnare i giovani designer e finanziare tutte le tappe che porteranno alla costruzione dei prototipi e alla loro esposizione durante l’importante appuntamento della Design Week milanese. Abbiamo quindi privilegiato una logica “dall’idea al mercato” per permettere ai vincitori di compiere un’esperienza di lavoro completa orientata all’applicazione concreta e alla commercializzazione dei prototipi”.  

RESPIRO INTERNAZIONALE – “Questo progetto, nato anche per sperimentare le grandi potenzialità che possono derivare dalla contaminazione tra design e innovazione, ha inoltre un respiro europeo ed internazionale, in quanto – ha concluso Parolini – coinvolge anche le Regioni dei 4 Motori d’Europa, che sono Catalunya, Baden-Württemberg, Rhône Alpes, per la realizzazione in contemporanea di iniziative simili con momenti di scambio e confronto durante l’intero periodo di svolgimento dell’iniziativa e l’organizzazione di eventi espositivi congiunti dei prototipi realizzati”.