Milano, 30 dic. – Con una delibera proposta dall'assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia Mauro Parolini, approvata ieri dalla Giunta, sono stati definiti i criteri che riguardano il bando regionale 'Manunet 2017 Lombardia' che rientra nell'ambito dell'iniziativa transnazionale 'Manunet Transnational Call 2017'.

BANDI CONGIUNTI – "'Manunet Transnational Call 2017'- ha spiegato l'assessore Parolini -, co-finanziata dal Programma europeo per la ricerca e l'innovazione Horizon 2020, nasce con l'obiettivo di stimolare la competitività manifatturiera a livello globale europeo attraverso il coordinamento di attività di ricerca, sviluppo, innovazione e competitività e in particolare attraverso il cofinanziamento di bandi congiunti transnazionali per lo sviluppo delle industrie manifatturiere. Le risorse complessivamente stanziate da Regione Lombardia per i beneficiari ammontano a 1 milione di euro a cui si aggiunge un eventuale contributo della Commissione Europea".

SOGGETTI BENEFICIARI – I soggetti beneficiari sono: le piccole e medie imprese; le grandi imprese; gli organismi di ricerca (pubblici e privati).

CONTRIBUTO – Il contributo erogabile ad un singolo soggetto lombardo partecipante al progetto transnazionale non potrà superare l'ammontare di 150.000 euro (limite per partner). Inoltre, se i partecipanti lombardi coinvolti in uno stesso progetto sono più d'uno, la somma dei contributi che potranno essere concessi cumulativamente ai partner lombardi nell'ambito dello stesso progetto non potrà essere superiore a 300.000 euro (limite per progetto).