Milano, 26 set. – “Abbiamo scelto di promuovere e sostenere nuovamente StartCup, mettendo a disposizione oltre 100mila euro, per favorire una più ampia adesione e valorizzare la capacità dei giovani di fare impresa. E la partecipazione e la qualità delle idee che si sono aggiudicate i premi ci confermano ancora una volta l’efficacia e il valore di questa iniziativa”. È quanto ha dichiarato Mauro Parolini, assessore allo Sviluppo Economico di Regione Lombardia, intervenendo nella serata di ieri alle premiazioni dell’edizione 2017 di StartCup Lombardia, la business plan competition territoriale nata nel 2003 su iniziativa del Politecnico di Milano e gestita da PoliHub, Startup District & Incubator di Fondazione  Politecnico di Milano, in accordo con le Università lombarde, che ha lo scopo di favorire la nascita di nuove imprese ad alto contenuto innovativo negli ambiti ICT & Services, Life Science & Agrofood, Clean & Industrial Technologies. 

COLLABORAZIONE TRA ISTITUZIONI E UNIVERSITÀ – “La collaborazione tra istituzioni – ha aggiunto Parolini – è centrale nel sostegno delle start up. Per questo alle nostre misure uniamo anche il supporto alle migliori iniziative che promuovono la cultura d’impresa, mettendo in rete tutti i soggetti e le esperienze positive di incubatori e marketplace, associazioni e, soprattutto, le Università lombarde per valorizzare le loro funzioni, senza sostituirci ad essi”. 

RIAPERTURA BANDO INTRAPRENDO – “Premiare le migliori idee imprenditoriali, dare ossigeno e visibilità alle start up con il più alto potenziale innovativo e di sviluppo economico, affermando anche il loro valore esemplare, – ha sottolineato l’assessore – è un’azione che si inserisce in modo coerente nel piano di misure che abbiamo dedicato al sostegno delle start up lombarde. Proprio in questi giorni abbiamo deciso di riaprire con una dotazione di oltre 7 milioni di euro il bando Intraprendo, una misura di sostegno che concede contributi e finanziamenti fino a 65mila euro alle startup con un’attenzione particolare, ma non esclusiva, a quelle iniziative imprenditoriali intraprese da giovani e da over 50, che rischiano di uscire dal mondo del lavoro”. 

FARE DURARE NEL TEMPO START UP – “Come assessorato allo Sviluppo economico – ha concluso Parolini – siamo impegnati ad accrescere l’efficacia delle misure di sostegno a questo tipo di business, favorendo la creazione di una vera e propria catena della nuova impresa, che leghi tutti gli elementi che definiscono un ecosistema di sviluppo duraturo. La sfida è infatti quello di creare lavoro e fare durare nel tempo queste imprese, che per svariati motivi, dalla mancanza di fiducia e formazione all’assenza di capitale di rischio esterno, troppo spesso hanno una durata troppo breve”. 

I VINCITORI

Il primo posto nella categoria Clean & Industrial Technologies è andato a Idroplan (Politecnico di Milano) si tratta di sensori intelligenti per la gestione dell’irrigazione in agricoltura, che permettono un risparmio idrico del 30%, garantendo un’ottimizzazione dei risultati.  Il secondo posto se lo è aggiudicato E-ye, un dispositivo, che applicato a qualunque finestra diminuisce notevolmente i rumori esterni.

Per la categoria ICT & Services ha vinto Paladin (Speed MI UP) una piattaforma per noleggiare o prendere a noleggio oggetti di medio e alto valore in tutta sicurezza tra privati. Secondo posto per Mooncloud (Università degli Studi di Milano) una piattaforma rivolta alle aziende per l’analisi e la verifica della sicurezza dei sistemi informatici.

Per Life Science & Agrofood primo posto per Chimera (Politecnico di Milano) una tecnologia innovativa per misurare la luce e analizzare da remoto la qualità delle sostanze dell’acqua e la maturazione della frutta Merylo (Politecnico di Milano) un dispositivo, che rivoluzionerà il trattamento chemioterapico, utilizzando le cellule del paziente.

I sei progetti vincitori avranno diritto di accedere al Premio Nazionale dell’Innovazione che si terrà a Napoli il 30 novembre e 1 dicembre 2017.

I PREMI

I primi classificati di ogni categoria hanno vinto 25.000€, mentre i secondi classificati si sono aggiudicati 10.000€

Durante la finale sono stati consegnati anche dei premi speciali:

Il Premio Speciale Camera di Commercio di Milano, MonzaBrianza, Lodi – 2.500€ ciascuno – è stato vinto da  E-Ye, un dispositivo, che applicato esternamente a qualunque finestra diminuisce notevolmente i rumori e da BretMaps (Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano) una piattaforma, che connette i cittadini e tutti gli attori coinvolti nella prevenzione e gestione dei disastri naturali con segnalazioni, news e mappe www.bretmaps.com . Il premio è andato ai due team che avevano, al proprio interno, gli imprenditori più giovani.

Il vincitore della Fintech Award per il miglior progetto del settore fintech è  Rules, applicazione per gestire i pagamenti della propria abitazione tra coinquilini in maniera pratica e veloce e ha ricevuto 6.000€.

Il premio Fintech Competition per la migliore PMI lombarda è andato a BorsadelCredito.it che si è aggiudicata 10.000€.   Si tratta di una piattaforma, che concede finanziamenti alle piccole imprese, esclusivamente tramite il digitale e attraverso il risparmio dei privati www.borsadelcredito.it.