Rimini, 10 ott. – “Il turismo religioso rappresenta per la Lombardia uno degli ambiti più promettenti della nostra offerta ed è l’elemento primario con cui abbiamo dato avvio ad un piano di promozione specifico che lega la conclusione dell’Esposizione Universale al Giubileo straordinario della Misericordia”. Così Mauro Parolini, assessore al Commercio, Turismo e Terziario di Regione Lombardia, intervenendo nella serata di ieri al convegno ‘Verso il Giubileo Straordinario della Misericordia – Un Cammino di Fede’ organizzato nell’ambito della 52° edizione di TTG Incontri, la fiera internazionale B2B del turismo in corso a Rimini.

DALL’EXPO AL GIUBILEO – “Il nostro progetto si chiama ‘Da Expo al Giubileo’: è un’azione strategica finanziata con 6,6 milioni di euro che – ha spiegato Parolini – si prefigge di consolidare e valorizzare le ricadute positive in termini di performance turistiche che Expo ha avuto in Lombardia, unendo idealmente l’evento milanese ad altro grande appuntamento di carattere internazionale che costituisce già da ora un’ulteriore opportunità di richiamo di viaggiatori e pellegrini”.

TURISMO RELIGIOSO DIAMANTE GREZZO – “Il nostro impegno si concentrerà anche su altri settori tematici, come il turismo legato alla food and wine experience, il turismo business, quello culturale legato alle città d’arte lombarde e il cicloturismo. Tuttavia – ha sottolineato Parolini – coerentemente con l’essenza del Giubileo, abbiamo deciso di iniziare a potenziare proprio la promozione del turismo religioso, che in Lombardia è vero e proprio diamante grezzo contraddistinto da preziose testimonianze storiche e architettoniche in tutte le province, suggestivi luoghi di fede, beni riconosciuti dall’Unesco e affascinanti itinerari religiosi”.

BANDO DA 1,6 MILIONI – “Abbiamo già messo a disposizione 1,6 milioni di euro per sostenere un bando specifico sul turismo religioso in Lombardia, che uscirà nelle prossime settimane. Aggregazione, collaborazione e integrazione – ha concluso Parolini – sono i requisiti fondamentali per accedere a queste ingenti risorse, che andranno a finanziare unicamente idee progettuali presentate da più soggetti in partenariato e finalizzate alla creazione e commercializzazione di pacchetti turistici integrati, allo sviluppo di iniziative interregionali e di azioni di promozione innovative, comunicazione web e marketing sui mercati nazionali e internazionali, alla implementazione di app, piattaforme social e tanto altro ancora”.