Corriere della Sera 24 Novembre 2012 – Piero Ostellino
 
Di circolari figlie della burocrazia che regolano ogni più disparato caso della vita quotidiana degli italiani ce ne sono a migliaia nella legislazione. Un esempio, incidentalmente: definire «di lusso» un’abitazione in quanto fornita di ascensore, per non parlare dell’altezza dei materiali «pregiati» di cui sono rivestite le pareti delle scale, è la manifestazione di una cultura pauperista, e premoderna, da Terzo Mondo.

 

continua