Corriere della Sera 3 Gennaio 2012
 

C’è qualche economista in grado di calcolare quanti punti del Pil, e da quanto tempo, si mangia la nostra emergenza più importante, ma anche più misconosciuta di tutte, ossia quella giuridico-amministrativa? C’è qualcuno che ha voglia di riflettere su quanto costi al Paese l’uso patologico che facciamo delle norme amministrative?

Prendete il caso degli appalti pubblici, in qualunque settore. È vero o no che la complessità e l’ambiguità delle norme che li governano è tale che l’uso dei ricorsi è diventato la regola anziché, come dovrebbe essere, l’eccezione? E quanto costa alla collettività, in denaro e tempo, questa utilizzazione smodata del «ricorso ai ricorsi»?

continua la lettura in 

http://www.corriere.it/editoriali/12_gennaio_03/la-certezza-degli-abusi_ae3d4c74-35d1-11e1-8614-09525975e917.shtml