Milano, 10 mag. – Approvata dal Consiglio regionale mozione urgente sulla situazione dei pendolari della tratta ferroviaria Verona – Brescia – Milano, in riferimento alla sostituzione dei treni Frecciabianca con i Frecciarossa. Nel merito sono intervenuti l’Assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia, Mauro Parolini (NCD-Area Popolare) e i consiglieri regionali Fabio Rolfi (Lega Nord) e Gian Antonio Girelli (Partito Democratico), firmatari del documento e promotori delle iniziative a favore dei pendolari svoltesi nei giorni scorsi.

“Esprimiamo soddisfazione – spiegano Parolini, Rolfi e Girelli – per l’approvazione della nostra mozione durante la seduta odierna del Consiglio Regionale. Dopo l’accordo siglato settimana scorsa, raggiunto a seguito di una serrata trattativa fra la Regione e Trenitalia, il Sì da parte dell’Aula di Palazzo Pirelli conferma e rafforza l’impegno messo in campo dalla Lombardia per salvaguardare i diritti dei pendolari, inizialmente calpestati da decisioni prese unilateralmente dalla dirigenza di Trenitalia”.

“Si tratta di un risultato di notevole importanza, reso possibile dalla stretta collaborazione venutasi a creare fra gli attori politici e istituzionali, con gli utenti dei Frecciabianca, che – hanno aggiunto i tre esponenti politici bresciani – dopo le giuste proteste messe in campo nelle passate settimane, hanno ottenuto il riconoscimento della Carta Plus per l’utilizzo dei Frecciarossa”.

“Il raggiungimento di un accordo con Trenitalia non rappresenta comunque un punto di arrivo ma l’inizio di un percorso che deve portare a soluzioni stabili e definitive per quando, nel 2017, l’Alta Velocità entrerà pienamente a regime. Per allora bisognerà predisporre, in accordo con gli utenti, misure capaci di garantire un servizio che sia almeno della medesima qualità – concludono Parolini, Rolfi e Girelli – rispetto a quello fornito dai Frecciabianca fino ad oggi”.