Giornale di Brescia 15 Gennaio 2010
 
REMEDELLO
La circonvallazione nord-ovest è stata inserita tra le opere strategiche che la Provincia di Brescia inizierà nel 2010. La decisione dell’assessore provinciale ai Lavori pubblici Mauro Parolini ha ovviamente soddisfatto i nuovi referenti della materia: Fabrizio Gobbi e Simone Ferrari, oltre che il sindaco Francesca Ceruti, anche se, delegata al bilancio, dovrà prevedere circa 36mila euro per gli interessi del mutuo necessario a co-finanziare l’opera. Il costo globale è confermato in 2,7 milioni, di cui 700mila a carico del Comune.
La circonvallazione nella parte nord-ovest dell’abitato di Remedello Sopra collegherà le strade provinciali che giungono da Visano (nord) e da Isorella (ovest); è frutto dell’accordo di programma stipulato tra Provincia e Comune nella primavera 2007. Nel settembre 2008 sono iniziate le pratiche per la cessione delle aree alla Provincia di Brescia: una dozzina le proprietà interessate per quasi 40mila mq, prevedendo un valore di indennizzi per complessivi 616mila euro. L’opera avrà uno sviluppo di circa 2,7 km; il tracciato si snoderà dalla Sp 29 a nord – in entrata da Visano – con una rotonda in corrispondenza della cascina Ronchi di Sotto, dirigendo verso ovest, aggirando la Boxy e la nuova zona produttiva, le cascine Sospiri e Prandaiola, poi diretta a sud fino a raggiungere la chiesetta della Madonnina della Neve ad intersecare con una rotonda la Sp 76 in entrata da Isorella. L’antica chiesolina avrà un adeguato spazio verde di rispetto.
Dopo la costruzione dell’opera le vie Tonini, Cappellazzi e Roma verranno dismesse e torneranno in carico al Comune.
L’opera costituirà un primo passo verso un alleggerimento del traffico nel pieno centro abitato, dove fra l’altro sorgono le cittadelle dell’obbligo scolastico e del «Bonsignori».