LOMBARDIA. PAROLINI (NCD): “FINALMENTE ESCE ALLO SCOPERTO CHI È ATTACCATO ALLE POLTRONE”

 

Milano, 26 febbraio 2014 – “Finalmente con le dichiarazioni del capogruppo dei Forza Italia, Claudio Pedrazzini, si svela chi è veramente attaccato alle poltrone, alle molte poltrone che non sempre in modo efficace occupano in Giunta. La nostra richiesta nasce dall’evidente necessità di riequilibrare i numeri della maggioranza che sostiene il Presidente Maroni, ma neppure ciò che è ovvio sembra essere compreso da chi cerca pretesti per conservare ciò che non gli compete”. Questo il commento del capogruppo del Nuovo Centrodestra in Regione Lombardia, Mauro Parolini, alle dichiarazioni del capogruppo di Forza Italia in Lombardia, Claudio Pedrazzini.

 

“Il Nuovo Centrodestra – prosegue Parolini – ha sempre dato prova del suo contributo decisivo nel governo della nostra Regione, basti ricordare l’importante legge sulla libertà d’impresa e competitività approvata pochi giorni fa e fortemente voluta del nostro Assessore Melazzini”.

 

“Il Presidente Maroni – continua il capogruppo del Nuovo Centrodestra – ha più volte sollevato la necessità di realizzare un tagliando all’attuale Giunta tenendo conto del lavoro svolto in questi mesi e della composizione della sua maggioranza, una posizione che il Nuovo Centrodestra ritiene più che legittima e che condivide. Ora è però quanto mai urgente portare a termine questo tagliando per evitare fibrillazioni a cui il capogruppo Pedrazzini, con queste dichiarazioni, da un rilevante contributo”.

 

“Noi siamo convinti – sottolinea Parolini – della positività del metodo utilizzato in questi mesi, che punta ad un convergenza fruttuosa tra i partiti di maggioranza, e quando possibile anche della minoranza, per ottenere risultati rilevanti e utili per i cittadini. Questo è il nostro modo di lavorare che intendiamo portare avanti anche nel futuro. Magari evitando certe prese di posizione propagandistiche a cui ci hanno abituato ultimamente i consiglieri di Forza Italia”.

 

“La Lombardia – conclude il capogruppo del Nuovo Centrodestra – merita un governo concorde e efficiente e noi vogliamo dare il nostro contributo secondo gli equilibri che il Consiglio attualmente esprime. Se Forza Italia, invece, ritiene di poter fare a meno di noi, lo dica apertamente a tutti gli alleati. Noi al contrario siamo convinti che serva il contributo di tutti, anche di Forza Italia. Confido infine nel fatto che la campagna elettorale per le europee possa essere condotta mostrando le proprie specifiche capacità e proposte, senza inutili e strumentali attacchi che fanno male a tutti”.