Bresciaoggi 30 gennaio 2011
 
La giunta provinciale adotterà lunedì tre provvedimenti di rilevante importanza per la viabilità della Franciacorta e dell’ovest bresciano, stanziando 2,9 milioni di euro per eliminare tre situazioni a rischio, a Palazzolo, Rovato e Rodengo Saiano. Il maggior investimento, 2,6 milioni di euro entro il 2012, è destinato a Rodengo per eliminare un innesto pericoloso sulla Sp 510. Gli altri investimenti per complessivi 300mila euro puntano a risolvere due problemi rilevanti per la viabilità dell’ovest bresciano. A Palazzolo lo stanziamento è destinato a trasformare in rotatoria l’intersezione tra la Ss 573 e via Palosco, strada comunale che collega il quartiere di Mura con la bergamasca, teatro di numerosi incidenti.
Inserito tra le priorità dall’ex assessore ai lavori pubblici Mauro Parolini, l’intervento sarà portato al traguardo da Maria Teresa Vivaldini, che gli è subentrata «Lo stanziamento – ha spiegato la Vivaldini – prevede l’erogazione dei fondi al Comune di Palazzolo a cui è affidata la progettazione e la realizzazione della rotatoria». 
Atteso da anni l’intervento, che dovrà essere realizzato nel 2011, permetterà il completamento della riqualificazione della tangenziale di Palazzolo su cui transita il maggior numero di veicoli dell’area. Anche il secondo stanziamento, erogato al Comune di Rovato entro il 2012, è destinato a migliorare la sicurezza intervenendo su una rotatoria esistente, quella che regola l’incrocio tra via XXV aprile (Ss11) e via 1° maggio (Sp 16), diventato uno dei punti più caldi della viabilità franciacortina. G.C.C.