Bresciaoggi 12 febbraio 2010

 
«Stiamo aspettando solo il nulla osta dalla Soprintendenza, poi i lavori potranno cominciare». Mauro Parolini, assessore provinciale ai lavori pubblici, intervenendo alla sua prima tappa del tour elettorale per la corsa alla Regione nel ristorante «Torre» di S. Martino della Battaglia, parla delle ultime opere pubbliche che vedranno la luce tra breve nell’area del basso Garda.
«Dobbiamo consegnare due nuove rotatorie nevralgiche per il traffico della zona – sottolinea Parolini -: si tratta del cimitero di Lonato e del Massadrino di Desenzano, per la quale aspettiamo il parere definitivo della soprintendenza. In tutto una spesa di 2 milioni e mezzo di euro».
Il piano della Provincia prevede inoltre altre rotatorie nel basso Garda: a Padenghe, nei pressi del supermercato Simply, e in direzione di Moniga, per un totale di un milione e 200 mila euro.
E per Sirmione cosa bolle in pentola? «Anche per Sirmione abbiamo pronti 300 mila euro da destinare ad una rotonda nei paraggi di Punta Grò: i lavori saranno appaltati dal Comune entro l’anno, la Provincia contribuirà».
L’impegno maggiore resta quello delle piste ciclabili. «I percorsi ciclabili tra Limone, Tremosine e Toscolano – assicura Parolini – saranno una realtà presto. In Europa ci sono 12 milioni di appassionati di cicloturismo, e il Garda non può restare a piedi». Alla cena, organizzata da Rino Stefanelli, ha partecipato un centinaio di persone.M.TO.