Milano, 01 apr. – "'Design Competition' rientra nell'ambito del Piano d'Azione Moda e Design, un intervento integrato pluriennale, che Regione Lombardia ha finanziato con quasi 4 milioni di euro, teso a favorire l'innovazione, la formazione e la creatività dei giovani. Desidero sottolineare in particolare la dedizione con cui i giovani designer lombardi hanno partecipato a questo progetto: nei loro lavori ho visto abilità, entusiasmo e attenzione al bello, un segnale incoraggiante, che avvalora il nostro impegno a sviluppare le loro idee e mettere a sistema il loro talento". Lo ha detto l'assessore al Commercio, Turismo e Terziario di Regione Lombardia Mauro Parolini in occasione della presentazione dei prototipi, selezionati grazie all'iniziativa 'Design Competition', che, dal 14 al 19 aprile, saranno esposti al Salone del Mobile alla Fiera di Rho (Milano).

SALONE DEL MOBILE, VETRINA IMPORTANTE – "Con questa progetto, (promosso da Regione Lombardia in collaborazione con Adi – Associazione per il Disegno Industriale e FederlegnoArredo) – ha sottolineato l'assessore – attraverso la presentazione delle idee progettuali dei 61 designer, e delle 60 imprese scelte per realizzarle, abbiamo dato l'opportunità ai giovani creativi, sotto i 35 anni, di entrare in un rapporto diretto e guidato con aziende industriali e di mettere in mostra le loro opere in una grande e importante vetrina come il Salone del Mobile".

DA REGIONE 660.000 EURO – "Per 'Design Competition' – ha puntualizzato Parolini – Regione Lombardia, nonostante il periodo di ristrettezze, ha messo in campo una cifra importante, 660.000 euro. Ma sapere che alcuni di questi progetti sono già stati opzionati per la produzione industriale, ci fa comprendere che abbiamo visto giusto e che abbiamo raggiunto il nostro obiettivo. Non è stato quindi un semplice concorso di idee, ma un’opportunità concreta".

TEMA IN CHIAVE EXPO, 'DAL TAVOLO ALLA TAVOLA' – In linea con Expo 2015, per i designer in competizione, si è deciso di lanciare il tema 'Dal Tavolo alla Tavola': dal tavolo, inteso come piano di appoggio, alla tavola, intesa come momento di convivialità, animato da gesti, oggetti e ritualità che esprimono la cultura, i valori di un popolo e i suoi stili di vita.

REALIZZAZIONE PROTOTIPI – Dopo l'abbinamento dei designer con le imprese e l'affiancamento di tutor esperti a ciascun giovane, la realizzazione dei prototipi è durata circa 3 mesi (da dicembre 2014 a febbraio 2015).

NUMERI DEL PROGETTO – Di seguito i numeri del progetto: 37 prototipi realizzati; 61 designer (19 singoli e 18 gruppi per un totale di 42 designer); 32 imprese (5 imprese hanno realizzato 2 prototipi); 28 tutor (9 hanno seguito 2 prototipi). Il 75 per cento dei designer è compreso nella fascia 23-28 anni. Tra le provincie di residenza dei designer le più rappresentate sono: Brescia (7 designer), Milano (6), Bergamo e Como (5 ciascuna); quanto alla presenza delle imprese sono invece: Lecco (7 imprese), Como (5), Milano, Bergamo e Sondrio (4 ciascuna). Il 75 per cento dei designer ha studiato al Politecnico di Milano e il 65 per cento ha una laurea in design.